Domenica 25 luglio, "Aspettando Castellarte" con lo show dello "S.collegato" e Vinyl Giampy per il Corso di Avellino.

Domenica 25 luglio, "Aspettando Castellarte" con lo show dello "S.collegato" e Vinyl Giampy per il Corso di Avellino.

24/lug/2010 17.17.01 antonella russoniello - link comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa

Domenica 25 luglio, “Aspettando Castellarte” con lo show dello “S.collegato” e Vinyl Giampy per il Corso di Avellino.

 

 

 

Fervono i preparativi per la XVII edizione di Castellarte Festival Internazionale di Artisti in Strada che, quest’anno, ha scelto come tema caratterizzante quello delle energie rinnovabili.

 

“Energicamente” è, infatti, il titolo di questa edizione del buskers festival più importante del centro sud che, oltre ai quattordici artisti internazionali del cast, tiene a battesimo il primo esempio al mondo di energia fotovoltaica applicata al divertimento.

 

La curiosità è più che legittima, soprattutto se si parla dello “S.collegato”, la stazione mobile energeticamente autosufficiente, partorita dalla creatività del designer irpino Fabio Pirone, in collaborazione con la AvProject di Manocalzati.

 

Sarà Vinyl Giampy, il “dj del popolo”, a scatenare i decibel alimentati ad energia solare con il suo beat rigorosamente vintage domenica 25 luglio, lungo il Corso Vittorio Emanuele di Avellino, dalle ore 18 alle 21. C’è da scommettere che la presenza dello “S.collegato” e del dj vinilico non passeranno di certo inosservate in questo “Aspettando Castellarte”.

 

La serie dei mini-eventi che preannunciano il Festival, che ogni anno totalizza oltre 50.000 presenze da tutta la Campania, non si ferma qui. Per il giorno 29 luglio, infatti, sarà sempre Vinyl Giampy l’animatore di serata tutta al “sabor latino” a Capocastello con una incredibile selezione di beat anni ’60 rigorosamente “made in Spain”.

 

Quanto al Festival, che si svolgerà dal 30 luglio al 1° agosto, giova ricordare che sono in programma oltre 14 spettacoli.

Tra questi:  lo sfrenato one-man show del britannico Son of  Dave”, al secolo Benjamin Darwill, già chitarrista dei Crash test Dummies; le  surreali “marionette umane” dei brasiliani Trukitrek;  la comicità irriverente del tedesco Peter Weyel che mette il suo pubblico in mutande;  le magiche danze aeree del Duo Acrobat;  il meticciato sonoro degli Opa Cupa;  gli anni ’70 di The Rose la “band tributo” toscana dedicata a Janis Joplin;  le bizzarrie del clown anglo-francese Benjamin Delmas  gli ottoni scatenati della Mo’ better band  e molto altro ancora.

 

E poi, ancora, mostre dedicate al riciclo creativo dei rifiuti, installazioni “filosofiche”, artigiani ospitati negli antichi “cellari” e l’enogastronomia di qualità che propone materie prime rigorosamente “a chilometro zero” declinate nei sapori e nelle pietanze della tradizione irpina ed accompagnate dai tre vini DOCG che sono l’orgoglio di questa terra (Taurasi, Greco di Tufo e Fiano di Avellino).

 

Da segnalare anche la presenza dei volontari da tutta Europa che partecipano al campo S.C.I.  Servizio Civile Internazionale, dei clown dottori di Missione Sorriso e dell’associazione Cidis Onlus con la sua cena etnica all’insegna della pace.

 

Per informazioni www.castellarte.it

 

Ufficio stampa: antonella russo niello 3935447943 antonella.russoniello@gmail.com

 



--
\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\
antonella russoniello
link comunicazione
mobile: 3935447943
www.antonellarussoniello.it

Tutte le comunicazioni inviate sono da intendersi esclusivamente come a carattere culturale, se accidentalmente dovessero pervenire a persone non interessate è sufficiente inviare una mail con oggetto Cancellami per essere rimossi dalla mia mailing list.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl