Produzione pelletteria: un rilancio

Lineapelle ha richiamato la migliore area di produzione pelletteria mondiale, con incrementi di contatti, ingressi e soprattutto fiducia.

10/nov/2010 20.28.10 Clarissa Parisi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Recentemente BolognaFiere è stata sede di un grande rilancio. Lineapelle ha richiamato la migliore area di produzione pelletteria mondiale, con incrementi di contatti, ingressi e soprattutto fiducia. Nei padiglioni è tornata una vivacità di interesse che mancava da qualche tempo. Le linee, la qualità e i colori messi a punto dagli oltre mille espositori tra produzione pelletteria , concerie ed aziende del settore, hanno fornito alla domanda di produzione pelletteria internazionale tutti gli elementi per stimolare nel verso giusto i consumatori occidentali ed orientali, tuttora frenati da incertezze. I compratori provenienti dall’estero sono accorsi in misura superiore (+4% sull’ottobre ’09 e +18% sul marzo scorso) agli italiani (+1% su entrambe). Ritorno degli americani, entrata in scena dei russi e consolidamento degli asiatici hanno caratterizzato l’edizione. Le premesse, rilevate dagli organizzatori all’Anteprima milanese in termini di innovazione e di prospettive, sono state dunque confermate e persino sopravanzate. La situazione economica generale della pelletteria resta malferma e i timori di un arresto del recupero in atto permangono, come hanno dimostrato gli operatori in visita che hanno opposto resistenze, anche pregiudiziali, all’inevitabile adeguamento dei prezzi. La Segreteria della mostra ha manifestato ulteriore soddisfazione per la collaborazione ricevuta di rappresentanze (Ascom) e istituzioni cittadine nella valorizzazione di Bologna, onde farne la capitale mondiale della pelletteria e della sua tradizione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl