L'Ordine dei Medici di Avellino, le Associazioni "Medicina e persona" e "Medici Cattolici Italiani" presentano il libro "Cellule staminali: sfide e prospettive" del prof. Antonio Puca

27/giu/2011 18.40.53 antonella russoniello - link comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: link comunicazione_antonella russoniello <antonella.russoniello@gmail.com>
Date: 25 giugno 2011 20:27
Oggetto: L’Ordine dei Medici di Avellino, le Associazioni “Medicina e persona” e “Medici Cattolici Italiani” presentano il libro “Cellule staminali: sfide e prospettive” del prof. Antonio Puca
A:


Da: Associazione "Medicina e persona" con preghiera di pubblicazione e diffusione.
Grazie e buon lavoro
Antonella Russoniello
Per info: dott. Renato Stefano 3385041954

Comunicato stampa

 

L’Ordine dei Medici di Avellino, le Associazioni “Medicina e persona” e  “Medici Cattolici Italiani” presentano il libro “Cellule staminali: sfide e prospettive” del prof. Antonio Puca

 

Il 28 giugno, alle ore 18.30, presso l’Auditorium dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Avellino, in via Circumvallazione n.173, si terrà la presentazione del libro “Cellule staminali: sfide e prospettive. Intervista alla bioetica” del prof. Antonio Puca, edito da LER nel 2011.

La ricerca sulle cellule staminali rappresenta uno dei temi di più grande attualità su cui è acceso un vivace dibattito tra gli studiosi, gli addetti ai lavori e non solo.
A tale riguardo l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Avellino, l’Associazione Medicina e Persona e l’Associazione Medici Cattolici Italiani ( AMCI ) hanno promosso un interessante incontro incentrato sulla presentazione del libro “Cellule staminali : Sfide e Prospettive” di Antonio Puca, Padre Camilliano, visiting scholar alla Georgetown University di Washington, D.C., Professore di Bioetica al Camillianum di Roma, Incaricato per la Pastorale della Salute nell’Arcidiocesi di Napoli.

All’incontro  interverranno:  il  Presidente OMCeO di Avellino dott. Antonio D’Avanzo; il Vicario Episcopale della Diocesi di Avellino, don Sergio Melillo; il dott. Renato Stefano, membro del Direttivo Regionale di “Medicina e Persona”;  la dott. Rosmaria Iannaccone, Presidente Regionale AMCI; la dott. Maria Gabriella D’Avanzo, Direttore dell’U.O. di Genetica Medica dell’A.O. Moscati di Avellino e la prof. Adriana Zatterale, Direttore del Servizio di Genetica P.S.I. dell’ Ospedale Elena d’Aosta - ASL Na1. Le conclusioni saranno affidate all’autore, prof. Antonio Puca.

 

 

Breve nota sul testo

Il tema che il libro di Antonio Puca affronta è quello della ricerca sulle cellule staminali. In esso l'autore mette in evidenza che "il progresso scientifico, in tutte le sue angolazioni, è una cosa grande, stupenda, cui è altamente meritorio dedicare vita e tutte le energie. Ma il suo scopo non può essere l'affermazione del singolo nè di una categoria umana sull'altra, bensì il progresso deve riguardare tutti gli aspetti dell'essere umano, quindi non può e non deve prescindere dalla paritaria evoluzione e crescita del potenziale umano, legale ed etico. Nella società cosiddetta civile ed evoluta, troppo spesso invece il progresso si identifica con l'accrescimento del potere materiale ed economico, a prezzo del sacrificio dei valori umani, spirituali e morali, nei quali va invece vista la vera grandezza dell'Individuo e della Società". (Adriana Zatterale)

 

Breve nota sull’autore

Nato a S. Antimo (Na) il 1.11.1945.
Ordinato Sacerdote il 28 marzo 1971.
Appartenente all'Ordine dei Chierici Regolari Ministri degli Infermi (Camilliani) Provincia Siculo-Napoletana

ATTIVITÀ AL CAMILLIANUM

Dal 1992 è docente stabile di Bioetica. Dal 2001 è Professore Straordinario di Bioetica.
Docente di Etica della vita e della salute dal 1992 al 2008. Docente di Problematiche attuali di
Bioetica dal 1992 ad oggi. Docente di Problematiche di fine vita e trapianti dal 2009 ad oggi.

ATTIVITÀ PRESSO ALTRI ISTITUTI E UNIVERSITÀ

Ha svolto per oltre vent’anni il lavoro di Assistente Religioso presso il I e II Policlinico Universitario di Napoli.
Dal 1979 è tecnico laureato all’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.
Dal 1980 al 1995 docente di Psicologia presso le Scuole Professionali Infermieristiche della Facoltà
di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.
Dal 1990 al 1998 docente di Etica presso il Corso di Diploma Universitario per Infermieri della
Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.
Dal 1995 è Psicologo dirigente presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi
di Napoli “Federico II”.
Dal 1996 al 2001 è Vice Presidente del Comitato Etico dell'ASL Napoli 1, componente del
Comitato Etico della Società Italiana di Chirurgia, del Comitato Regionale di Bioetica, del Comitato
Etico dell'Ospedale “A. Cardarelli” di Napoli e Delegato Arcivescovile per la Pastorale
Ospedaliera di Napoli e docente di Bioetica presso la Scuola di Specializzazione in Pediatria della
Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II".
Dal 2001 al 2007 è Superiore Provinciale della Provincia Siculo-Napoletana.
Dal 2007 è Incaricato della Pastorale della Salute della Arcidiocesi di Napoli.

LIBRI
Lineamenti di Psicologia, CUSL, Benevento, 1991, pp. 192.
Trapianto di cuore e morte cerebrale. Aspetti etici, Camilliane, Torino 1992, pp. 239.
Il problema dell’originalità della morale cristiana e il suo rapporto con l’etica a
fondamento razionale, Camillianum, Roma 1994, pp. 96.
Il contributo della teologia alla bioetica. Alcune questioni di bioetica alla luce
dell’Avvenimento cristiano, Camilliane, Torino 1998, pp. 352.
Etica della vita e della salute, Camillianum, Roma 1998, pp. 147.
Etica della vita e della salute, Camillianum, Roma 2004, ed. riv e ampl., pp. 182
Intervista alla Bioetica, LER Editrice, Marigliano-Napoli 2009, pp.112
Morte cerebrale è vera morte? LER Editrice, Marigliano-Napoli, 2010, pp.120

ATTIVITÀ ASSISTENZIALE

- Dal 1971 al 1975 svolge assistenza religiosa ai docenti e al personale medico, tecnico e
infermieristico al I Policlinico Universitario di Napoli.
- Dal 1975 al 1990 svolge assistenza etica e psicologica al personale medico, tecnico e
infermieristico al II Policlinico Universitario di Napoli. Inoltre svolge funzioni di sostegno
psicologico ai bambini ricoverati e alle mamme del Dipartimento di Pediatria, ai degenti e al
personale sanitario dei reparti di Chirurgia, di Rianimazione e di Trapianti d'organo, alle allieve e al
personale sanitario della Clinica Pediatrica e della Clinica Ostetrica.
- Dal 1990 a 1995 continua part-time l'attività assistenziale, soprattutto di sostegno psicologico
ai bambini, alle mamme e al personale infermieristico del Dipartimento di Pediatria, in particolare
dei reparti di Oncologia pediatrica e di Fibrosi cistica, e di coordinamento delle associazioni di
volontariato.
- Dal 1996 riprende a tempo pieno l’attività assistenziale presso il Dipartimento di Pediatria e
del Dipartimento di Medicina Legale e del Lavoro.
- Dal 1999 continua l’attività assistenziale presso il Dipartimento di Pediatria e inizia la sua
attività presso il Dipartimento di Medicina Pubblica e della Sicurezza Sociale, occupandosi in modo
particolare degli ammalati di AIDS.
- Dal 2000 riprende a tempo pieno l’attività assistenziale presso il Dipartimento clinico di
Pediatria Generale e Specialistica.
- Da gennaio a novembre 2002 continua l’attività assistenziale presso il Dipartimento clinico
di Pediatria e inizia la sua attività presso il Dipartimento di Clinica medica, occupandosi in
maniera particolare degli ammalati oncologici.
- Da settembre 2007 riprende la sua attività assistenziale presso l’A.O. “V.Monaldi”, curando
in particolare i candidati ad intervento chirurgico al cuore.

 



--
\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\
antonella russoniello
link comunicazione
mobile: 3935447943
www.antonellarussoniello.it

Tutte le comunicazioni inviate sono da intendersi esclusivamente come a carattere culturale, se accidentalmente dovessero pervenire a persone non interessate è sufficiente inviare una mail con oggetto Cancellami per essere rimossi dalla mia mailing list.



--
\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\
antonella russoniello
link comunicazione
mobile: 3935447943
www.antonellarussoniello.it

Tutte le comunicazioni inviate sono da intendersi esclusivamente come a carattere culturale, se accidentalmente dovessero pervenire a persone non interessate è sufficiente inviare una mail con oggetto Cancellami per essere rimossi dalla mia mailing list.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl