Come curare l'abbigliamento del bebè

Molte volte nella scelta dell'abbigliamento ci facciamo abbindolare da forme e colori particolari.

04/apr/2012 20.56.17 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Molte volte nella scelta dell'abbigliamento ci facciamo abbindolare da forme e colori particolari. Capita che i vestiti, infatti, vengano scelti perchè di colori sgargianti o di fogge particolari e poco o nulla si presta attenzione, invece, alla composizione del tessuto. Se il cotone e, in linea generale, i tessuti naturali sono sicuramente da privilegiare sempre, a maggior ragione questa attenzione deve essere posta nei confronti degli abiti e dei vestitini per i bambini.

Ecco che, quindi, nel momento in cui faremo shopping per un bebè o per un bambino più grande prediligeremo indumenti comodi e pratici, facili da mettere e da togliere, traspiranti e in fibra naturale. Per fortuna la moda ci viene in grande soccorso: basta, infatti, digitare in un qualsiasi motore di ricerca le parole “body neonato” o “tutine ciniglia neonato”(privilegiando, in questo caso quella ricavata dal cotone) per vedere alcuni modelli e prendere spunto da questi. Sceglieremo, principalmente, vestitini con bottoncini a pressione sul cavallo o sulle gambe per facilitare il cambio del pannolino evitando, invece, lacci e fibbie che potrebbero essere accidentalmente ingoiate dal bambino.

Importantissimo, infine, il lavaggio degli indumenti, allo scopo di garantire un elevato livello di igiene, infatti, sarebbe bene lavare i vestitini in modo diverso da quello riservato agli abiti per gli adulti, andando ad utilizzare meno detersivo e utilizzando anti batterici ad ossigeno attivo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl