Il Mercogliano Music Festival saluta commosso la dipartita del grande bluesman Michael Burks, esibitosi nella passata edizione della rassegna musicale irpina

Il Mercogliano Music Festival saluta commosso la dipartita del grande bluesman Michael Burks, esibitosi nella passata edizione della rassegna musicale irpina.

Persone Antonella Russoniello, Stefano Ambrosone, Michael Burks
Luoghi Europa, Milwaukee, Atlanta, Mercogliano
Argomenti musica

09/mag/2012 11.13.17 antonella russoniello - link comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato stampa
Il Mercogliano Music Festival saluta commosso la dipartita del grande
bluesman Michael Burks, esibitosi nella passata edizione della
rassegna musicale irpina

E’ stata una delle punte di diamante del programma 2011 del
Mercogliano Music Festival che, infatti, ha accolto con incredibile
calore l’energia incontenibile ed il virtuosismo tecnico del grande
Michael Burks.
A stupire ed entusiasmare il pubblico irpino del MMF il bluesman di
Atlanta regalò una performance al calor bianco, indimenticabile per
chi ha avuto la fortuna di esserci. Nel bel mezzo di un “solo”
chilometrico il grande “Iron man” Burks scese tra il pubblico, camminò
suonando e portando dietro di sé la folla come un novello Pifferaio di
Hamlin ed infine giocò con i bambini presenti ai quali fece dono delle
bacchette del suo batterista. Pochi gesti da consumato performer ma,
soprattutto, indicativi del grande uomo che era, dell’artista di razza
che si dona completamente al suo pubblico con il quale ama anche
scambiare emozioni ed energia e non solo attendere l’applauso.
Il grande cuore di Michael Burks, putroppo, lo ha tradito e “Iron man”
ci ha lasciato, colpito probabilmente da un infarto, mentre tornava a
casa dopo una delle tante trionfali tournèe in Europa, continente che
lo amava incondizionatamente come, del resto, l’intero mondo del
blues, che lo aveva già incoronato tra i suoi maestri e lo
considerava, a soli 54 anni, un virtuoso.
“Come dimenticare la sua voce piena, possente, colorata con quella
tinta inconfondibile del blues - ricorda l’organizzatore della
kermesse irpina Stefano Ambrosone - abbiamo avuto l’onore di averlo
con noi e lui ci ha regalato una esibizione strepitosa. Da dietro le
quinte abbiamo avuto modo di apprezzare anche la sua dedizione al
lavoro, la sua gentilezza con i tecnici e gli attrezzisti, la sua
affabilità. Non posso fare a meno di commuovermi pensando a come ci
salutò, un grandissimo sorriso e la promessa “Come back again!”. Iron
Man era infatti rimasto entusiasta per il calore del pubblico irpino e
voleva essere di nuovo a Mercogliano. Per noi del MMF sarà un amico
per sempre, non lo dimenticheremo mai, goodbye Iron Man”.
Nato a Milwaukee nel 1957, Burks ha pubblicato l’album GuitarOne,
risultando tra le prime 200 più grandi registrazioni di tutti i tempi
e ha ricevuto ben quattro nomination ai Blues Music Award.

Per vedere un frammento dell’esibizione di Michael Burks al MMF 2012
http://www.youtube.com/watch?v=dQfX0VD2we8


--
|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
*Link comunicazione di Antonella Russoniello*
Contatti: antonella.russoniello@gmail.com o Skype: linkcomunicazione
www.antonellarussoniello.it

Tutte le comunicazioni inviate sono da intendersi esclusivamente come a
carattere culturale, se accidentalmente dovessero pervenire a persone non
interessate è sufficiente inviare una mail con oggetto *"Cancellami"* per
essere rimossi dalla mia mailing list.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl