La Casa di Cura Santa Rita accoglie in stage i giovani irpini impegnati nei corsi per OSS e OSA.

Allegati

15/mag/2012 16.08.40 antonella russoniello - link comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa

 

La Casa di Cura Santa Rita accoglie in stage i giovani irpini impegnati nei corsi per OSS e OSA.

 

Una nutrita pattuglia di giovani stagisti è stata accolta dalla prof. Virginia Mazzon, responsabile del personale e della qualità della Casa di Cura Santa Rita, all’inizio del momento formativo che li vedrà cimentarsi all’interno dei vari reparti della struttura atripaldese.

 

L’età media spazia dai venti ai venticinque anni circa, sono equamente divisi tra uomini e donne e sono accomunati dal desiderio di imparare una professione che ha ancora qualche spiraglio verso l’occupazione, anche se forse non nelle nostre realtà.

 

“Quello nella sanità non è un lavoro come un altro - esordisce la prof. Mazzon a suo agio davanti alla classe essendo stata lei stessa una docente - non tutti sono portati a prendersi cura di persone ammalate. Guardate bene dentro voi stessi, perché è un lavoro che è possibile solo se c’è passione; noi saremo al vostro fianco per insegnarvi tutto quello che possiamo e guidarvi nella vostra formazione pratica”.

 

La clinica, inoltre, ha convenzioni anche con strutture universitarie come il Suor Orsola Benincasa; proprio da quest’ateneo, sempre in questi, giorni sono arrivate due studentesse del Master in risorse umane.

 

I giovani sono corsisti OSS e OSA presso l’ente formativo avellinese EDP che ha una lunga consuetudine di stage con la Casa di Cura Santa Rita, come spiega il responsabile, dott. Armerini: “Gli esami si svolgono presso una struttura accreditata presso la Regione Emilia Romagna, le attività formative si svolgono ad Avellino e in clinica. Posso dire di averla vista crescere questa clinica, qui i ragazzi sono messi alla prova e valutati dai loro responsabili; qui, loro hanno una grandissima accoglienza, si crea un rapporto tra il personale interno e i tirocinanti”.

 

La formazione professionale è, nella gestione del Presidente Walter Taccone, un elemento di fondamentale importanza.
Oltre a prestare assistenza a questi e a tanti altri stagisti, infatti, la Casa di Cura Santa Rita ha, negli ultimi tre anni, attuato numerose iniziative formative destinate al personale sanitario e ai medici.
Ricordiamo, ad esempio, il convegno che presentava il “Centro Pelvi” con illustri relatori ed il primo “Corso di Chirurgia endoscopica rino-sinusale e rinosettoplastica” il cui successo, grazie alla presenza dei massimi esperti nazionali del settore, è stato tale da indurre la Santa Rita a programmarne la seconda edizione, in ottobre, sempre con il coordinamento del dott. Nicola Bianco.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl