Comunicato Stampa grande successo all'esposizione milanese di ISABELLA ZOCCHI Collezioni

04/ott/2007 16.10.00 ISABELLA ZOCCHI Collezioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
 
Grande successo all’Esposizione della collezione Primavera Estate 2008 di ISABELLA ZOCCHI Collezioni del 20 e 21 Settembre 2007 presso lo Spaziocossadue di Milano
 

La prestigiosa Sala degli Specchi dello Spaziocossadue di Milano ha segnato il debutto dell’emergente marchio di accessori alta moda Isabella Zocchi Collezioni ospitando la collezione Primavera Estate 2008 con una due giorni espositiva aperta al pubblico.  

L’evento di Milano ha fatto seguito alla presentazione del brand avvenuta inanteprimaa New York durante Nolcha Fashion Week (5-12 set 07) dove ha suscitato il forte e diffuso interesse di Stampa, Buyers e addetti ai lavori tanto da assicurasi un posto di rilevo all’edizione del Nolcha Fashion Week: London 08 (14-18 Feb).
 
La 31enne designer italiana Isabella Zocchi nasce come modellista di gioielli in cera presso il laboratorio orafo di famiglia a Samarate nel dinamico distretto gallaratese. Diplomatasi nel 1999 all’Istituto Europeo di Design di Milano in Design del Gioiello, da oltre 6 anni disegna e cura lo sviluppo prodotto di orologi e gioielli per major Aziende Internazionali. Dopo una specializzazione in Design degli Accessori presso l’Istituto di Moda Burgo di Milano di recente ha debuttato nel mondo degli accessori moda e gioielli con un’esclusiva collezione Autunno Inverno 07/08 interamente ed individualmente disegnata e manufatta nel Nord Italia.
 
A pochi giorni dalla sua prima presentazione, soddisfatta delle critiche tutte positive la emergente stilista dice: “In particolare ho apprezzato il modo in cui sono stati definiti i miei modelli, ovvero inediti e lontani dai soliti schemi eppur indossabilissimi, curati e di buon gusto. Ho scelto infatti di puntare su forme nuove e tecniche innovative così da garantire ai prodotti caratteristiche di unicità ed esclusività ma al contempo eleganza, praticità e femminilità”. Isabella Zocchi ama definirsi una scultrice contemporanea più che semplice stilista: “quando disegno colgo l’ispirazione direttamente dalla materia in sé modellando la forma con il cartone, gomma piuma o altre volte partendo da un blocco di cera o espanso o legno da lavorare fino ad ottenere forme insolite. Ad esempio i tacchi sono realizzati da stampo sulla base di prototipi in espanso realizzati personalmente con frese e carta smeriglia. Sono convinta che un designer debba sapere comunicare il modello che ha in mente, realizzando il disegno più preciso e realistico possibile oltre che un campione mock-up al fine di poter controllare le dimensioni e proporzioni prima di farlo realizzare in serie dall’artigiano”.
 
Com’era nelle intenzioni la presentazione totalmente auto-prodotta si è rivelata l’apoteosi dell’italianità:
Lo spazio espositivo. Elegante shoowroom decorato a specchi lungo le pareti e sul soffitto a cassettoni, le colonne e cornici bianche intarsiate in contrasto ai divanetti e rivestimento in moquette color grigio basico, proprietà della Sig.ra Marisa Curti ex socia e collezionista per passione dello stilista lombardo pioniere del pret-à-porter in Italia Walter Albini, che nel ’72 portò per la prima volta le sfilate da Palazzo Pitti a Firenze, al Circolo del Giardino di Milano. La storica location era il luogo dove si potevano vendere capi di fine collezione e tuttora presenta la stessa struttura e decorazione.
I modelli. Scarpe, borse e gioielli di altissima qualità manifatturiera realizzati con i migliori materiali da esperti artigiani rigorosamente in Lombardia. I gioielli sono creati a mano presso il laboratorio orafo interno grazie alla trentennale esperienza di tradizione orafa familiare, le scarpe a Parabiago internazionalmente riconosciuta come il più prestigioso distretto calzaturiero di lusso utilizzando le tradizionali tecniche artigiane, le borse a Gallarate da artigiani altamente qualificati che, non producono solamente la pelletteria, bensì la creano con la passione e il senso della cura del dettaglio ed orgoglio italiano, le pelli nel distretto dell’Olona mentre le minuterie nel bergamasco.
Arredamento: A completamento della presentazione sobria ed elegante sono state scelte due coppie di splendidi tavolini da terra bianchi sagomati ad incrocio su cui erano disposti i modelli più pregiati della linea di riferimento insieme ad una rosa bianca a gambo lungo nel portatubo quadrato bianco ad angoli smussati. Tutto Cyrus Company – Spazionavigli di Milano.    
Buffet: sofisticato e rigorosamente di gusto italiano, curato nei dettagli dalle decorazioni di posate e contenitori in miniatura alle portate mono-porzioni servite su capesante o contenitori design. Il menù è stato selezionato dallo chef Rocco Papaleo del Cristian Bar Ristorante di Samarate a base di insalata di riso con tagliata di salmone, branzino e mini rollè di foglie di vite ripieno di riso, Ostriche con cipolle di Tropea o al limone, farro con cruditè e verdure alla griglia, mini caciocavallo con oliva verde snocciolata, salsiccia con finocchietto selvatico, involtino di speck, gorgonzola e pere ed altro ancora il tutto accompagnato da drink analcolico, Aglianico del Vulture, Voulet Malvasia di Casorzo e Vino rosè bollicine.
Come dolce gli “Amaretti di Gallarate” forniti dalla Pasticceria Bianchi di Gallarate, ricetta tipica lombarda di tradizione artigianale, nati alla fine dell’800 sono preparati a mano e composti da mandorle dolci e amare, zucchero e albume d'uovo.
 
LA COLLEZIONE:
 
 
Composta di due linee differenti e contrapposte a rappresentare l’anima ambigua di ogni donna, caratterizzate entrambe da un’estetica che esalta la femminilità all’ennesima potenza orientata verso il lusso libero dagli eccessi e con uno sguardo al passato come riferimento di classe ed eleganza: la prima più dolce, ingenua, giocosa sospesa tra il sogno e il ricordo vivo di quel mondo ormai perduto della nostra infanzia come una bambina che osserva curiosa e meravigliata le bellezze e i colori della natura chiamata Alice dal chiaro riferimento alla favola di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll. La seconda più aggressiva, sensuale e peccatrice da cui il nome Eva qui intesa come una moderna prima donna che si mimetizzata tra gli animali del deserto, dove passione e calore, eleganza e lusso, look moderno mixato al passato uniti ad atmosfere selvagge creano lo stile della linea.
 
 
ALICE’S LAND. The rich garden series
 
Forme rotonde e dettagli in movimento, linee sinuose ed avvolgenti. Ogni cosa è smussata, soffice e morbida nel mondo di Alice.
SCARPE. Atmosfere estive esaltate da colori degli agrumi come il mandarino, il verde lime, il rosa pompelmo, e rosso fragola con lavorazioni a traforo sulla tomaia che si rifanno alle splendide strutture interne con spicchi e semi. Ancora, colori basici grigio antracite, blu mirtillo e lilla per le forme più classiche. I materiali sono capretti verniciati esclusivi con trame mosse ad effetto “buccia” e strutture minuscole da scoprire da vicino.  Tacco bombato (REG. DES.) rivestito in pelle con punto d’appoggio spostato verso l’esterno per aumentare la stabilità della camminata, alto 10 cm ma visivamente molto meno in contrasto con la suola fine lavorata a coda di color miele. La versione più pregiata è in vitello bianco finitura opaca con inserti in punta e sul tacco in serpente nabuccato bianco/grigio.
BORSE. Realizzate nella versione mini e maxi bag in vitello martellato semilucido dai manici rigidi tondi rivestiti e dalle forme e colori ispirati a gelato e ai gusti alla frutta come il viola mirtillo, il rosso lampone, il verde arancio e il bianco crema. La serie di borse a mano invece è vagamente ispirata ai cestini in vimini. Arricciate sui lati con decorazioni ton-or-ton, nella versione mini, le borse hanno manico singolo mentre il borsone molto capiente è a doppio manico imbottito. I materiali sono la capra a doppio strato nei colori basici del nocciola e nero con effetto metallizzato oro o vitello bianco lucido. La versione più pregiata come per le scarpe è in vitello bianco finitura opaca con telo in serpente nabuccato bianco/grigio al centro.
GIOIELLI. Girocolli, bracciali e orecchini sono composti di moduli interamente realizzati a mano a forma di fiocco e maglie tonde o gabbiette a filo d’oro giallo 18 kt (REG. DES) montanti pietre semipreziose nei toni del rosa e fumè dei Quarzi, del giallo caldo del Topazio Citrino e del verde sofisticato della Prasiolite. Le forme sono tonde o goccia o tricorno a taglio briolèt che appaiono caramelle di zucchero dai i colori e gusti alla frutta.  
 
EVA IN THE DESERT. Maculato series
 
Disegno, stampe e range di colori con chiara ispirazione dal mondo degli animali nella Savana.
BORSE. Semi-strutturate, con importanti dettagli enfatizzati dal materiale in contrasto o minuterie di grosse dimensioni (REG. DES.) finitura brunita dalla forma che riprende il disegno dei gioielli, oltre che evidenti cuciture ton-or-ton per sottolineare scomparti, accessori, tasche. Versione borsa a spalla in vernice su crosta nera e vernice naplak stampa ghepardo su fondo giallo, marrone, panna e rosso. Altre in vitello cromato color crema o cioccolato con vernice naplack ghepardo su fondo panna. Le pochette lunghe in vernice nera con vernice naplack stampe zebra nei colori fondo panna, giallo e marrone oppure vernice rossa su fondo rosso. Le versioni più esclusive in vernice nera o vitello color crema chiaro con inserti di razza stampa giraffa e doppie fibbie grandi finitura canna di fucile.
SCARPE. Plateau esterno rivestito e tacco curvo a zeppa scultura (REG. DES) 12 cm rivestito in pelle con inserti a contrasto evidenziati da cuciture e suola nera lavorata a coda. Uso di vernici naplak con stampa maculata a volte zebra altre ghepardo su fondi coloratissimi a contrasto con colori uniformi insieme a modelli asimmetrici, che si rifanno al passato ma rivisitati in chiave moderna ed innovativa. In alternativa incroci insoliti che avvolgono il collo del piede esaltandolo al massimo.
Versioni più esclusive in materiali classici ed eleganti come la vernice nera o il capretto anilina color crema chiara in contrasto con inserti in razza stampa giraffa nei modelli decolletè asimmetrica con punta aperta o con cinturino alla caviglia.
GIOIELLI. Disegno asimmetrico (REG. DES.) per anelli e bracciali rigidi scultura in argento 925 liscio finitura lucida o con meravigliose incisioni a pelle di coccodrillo realizzate individualmente e a mano su finitura spazzolata. Speciale edizioni limitate in oro giallo 18 kt e pavè di diamanti taglio brillante, colore H, purezza VS incassati a griffe per anelli, orecchini e pendenti con catena veneziana. Ogni pezzo è personalizzato con la firma incisa a mano.

 Ufficio Stampa: press@isabellazocchi.com - www.isabellazocchi.com

 

 

 

 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl