IL TESSILE FRANCESE AL CONTRO-ATTACCO

La crisi finanziaria non ha risparmiato il settore tessile francese e come conseguenza si è evidenziato un rallentamento delle attività ed una diminuzione delle esportazioni.

22/lug/2009 11.09.47 CITEF - Ufficio stampa di Ubifrance in Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I tessuti francesi sfidano la crisi con le loro collezioni autunno/inverno 2010/2011 dai colori forti che infondano una nota di ottimismo

 

 

Belmaille

 

 

 

 Deveaux

 

 

 

 Henitex

Creatività, innovazione, flessibilità e capacità di catturare e di rispondere alle aspirazioni del pubblico accompagnato dal giusto spirito di conquista  dei nuovi mercati : le società tessili francesi hanno tutta l’energia per affrontare il contesto economico poco favorevole di questi ultimi mesi.

18 società, tra cui 12 della regione Rhône-Alpes, saranno presenti per la settima edizione consecutiva al salone Moda In / Milano Unica, dimostrando più che mai il loro dinamismo e il loro interesse per il mercato italiano.

La crisi finanziaria non ha risparmiato il settore tessile francese e come conseguenza si è evidenziato un rallentamento delle attività ed una diminuzione delle esportazioni. Nonostante tutto, le società tessili francesi hanno saputo far fronte alle commesse precise dei loro clienti e alle trasformazioni nelle loro organizzazioni migliorando soprattutto la gestione della  supply chain.

Nel 2008 secondo una stima de l’Union des Industries Textiles (UIT), le 804 società con più di 20 dipendenti che costituiscono il cuore dell’industria tessile francese hanno avuto un giro d’affari pari a 13,8 miliardi di euro. L’Italia è il primo tra i paesi clienti della Francia che ha esportato verso questo mercato circa 880 milioni di euro (su un totale di 8 miliardi di eruo realizzati all’export).

Forti delle relazioni che si sono costruite nel tempo con i grandi nomi della moda italiana, le società francesi presenti a Moda In/MilanoUnica dimostrano tutte una determinazione nel proseguire le relazioni con l’Italia.

Sempre diversificata e apprezzata per la sua creatività l’offerta francese testimonia un’effervescente inventiva e propone collezioni sempre più originali.

Collezioni dai colori forti che infondono una nota di ottimismo a Moda In / Milano Unica : quest’anno sono al posto d’onore i

colori tonici, come il rosso, che risveglia le gamme dei neutri e dei crepuscolari per le serate, stampe e fantasie in lana, toni ricchi e patinati per tessuti sensuali e in materiali lussuosi, più glamour che mai e che giocano con i contrasti.  

Evocati nella palette dei neutri che spazia dai chiari ai beige, rossicci e bruni, la natura e la coscienza ecologica occupano anche un posto di scelta ispirando melange inediti di materiali e di nuovi tessuti in armonia con una ricerca dell’autenticità, del vero, del duraturo, non solo per lo stile casual.

Infine la dolcezza al tatto, gli aspetti morbidi e soffici sono creati per rassicurare e confortare.

 

Venite a scoprire allo Stand d’Informazione/Promozione Espace Textile / Tisslaine-France Promotion, le novità e le tendenze dell’autunno/inverno 2010-2011 che si esprimono attraverso gli abiti concepiti con tessuti francesi.

 

 

 

Contatti :

Espace Textile

export@espacetextile.com

Tisslaine France Promotion

blegal@textile.fr

Contatti stampa :

 Aurélie Mollier

Agenzia Stampa CITEF – Via Morozzo della Rocca, 9 – 20123 Milano

Tel. 02 43 98 08 32 / Fax. 02 58 43 03 63

aurelie.mollier@citef.it

www.citef.it

                                          Les i       ndustriels de la filière sont soutenus par la Région Rhône-Alpes

                                                       via Espace Textile à hauteur de 2 millions € pour les années 2007 à 2009

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl