Lo Smarketing di Joya aiuta a superare la crisi

06/apr/2010 17.55.39 GruppoICAT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’innovativo pod di Datalogic si conferma lo strumento vincente nelle strategie contro la depressione economica

 

L’approccio positivo è un mezzo ottimale per superare brillantemente anche le situazioni più difficili. Da sempre Datalogic Mobile EBS ha fatto propria questa filosofia operativa, trasmettendola e concretizzandola nel prodotto che rappresenta una vera rivoluzione nel modo di fare e pensare lo shopping: la punta di diamante capace di coniugare empatia estetica, elevata tecnologia di facile utilizzo e formule di Smarketing (Smart Marketing) moderno.

Certo è che, laddove esperti del mondo finanziario prospettano scenari più o meno critici nel trend economico, Joya diventa la chiave di volta nel mondo del retail e della grande distribuzione.

“Una spesa hi-tech e completamente autogestita grazie ad un pratico pod capace di coinvolgere il consumatore nel momento dell’acquisto rendendolo protagonista. Il “processo evolutivo” comincia proprio dal consumer – spiega Luigi Frison, marketing manager di Datalogic Mobile EBS – che sperimenta lo shopping interattivo attraverso semplici gesti fin dall’ingresso nel punto vendita. Nell’era in cui tutto è tecnologico, tutto è a portata di mano e tutto è veloce, Joya consente di abbandonare le tradizionali modalità di acquisto e la vecchia comunicazione condotta a suon di promozioni “gridate” con volantini e cartellonistica, per avviare invece un diretto dialogo in real time”. Con questo nuovo pod il consumatore riceve immediatamente le notizie relative alle promozioni in corso nel punto vendita, leggendo il codice a barre dei prodotti mantiene costantemente aggiornato il valore dello scontrino finale, imbusta la merce mano a mano che la seleziona dallo scaffale e arriva alla cassa senza necessità di distribuirla sul nastro poiché, consegnando Joya all’assistente, lo scontrino viene emesso automaticamente: una spesa consapevole e veloce.

Con questo versatile personal shopper la dinamica dell’acquisto diventa vivace e diretta – afferma Frison – rafforzando nel consumer non solo la voglia di fare shopping, ma di farlo utilizzando il pod di Datalogic”. I dati rilevati a tal proposito parlano chiaro: con Joya si è registrato un aumento medio delle vendite pari al 15%, con punte che arrivano al 30%, mentre la quota di clienti (di entrambi i sessi e di ogni età) fidelizzati a Shopevolution (la soluzione integrata per il self shopping di Datalogic che utilizza Joya) si consolida attorno al 25%, con un’incidenza sul totale delle vendite che raggiunge il dato medio del 30%. I prodotti segnalati attraverso l’indicazione sul display di Joya, vedono raddoppiate le vendite, confermando così il concetto che la comunicazione puntuale nel momento della verità raggiunge in maniera immediata e decisa l’obiettivo finale.

“Questi sono i numeri del successo di Joya – prosegue il manager – che hanno convinto i più grandi retailer, italiani e stranieri, ad affidare al pod di Datalogic l’esperienza della spesa hi-tech. E’ sufficiente pensare che a pochi mesi dall’introduzione di Joya nel punto vendita Auchan di Mestre, sono state attivate oltre 12.000 carte fedeltà, necessarie per l’accesso al sistema, con ben 600 clienti che hanno sperimentato la spesa tramite il pod il giorno stesso dell’inaugurazione”.

Ragionando poi nella prospettiva di una concreta soluzione anticrisi, è opportuno ricordare che la formula ottimale associa il self shopping all’autopagamento. “E’ un trend sempre più affermato nel mondo retail – conclude Frison – in quanto assicura la razionalizzazione nei costi di gestione del punto vendita (TCO), l’aumento della fidelizzazione del cliente e il conseguente rientro totale dell’investimento economico che va a coprire la spesa effettuata inizialmente con un rapido ammortamento (ROI).”.

La praticità e l’ottimismo sono dunque a portata di mano, anzi, con un click di Joya lo smile sorridente che appare sul display, è il giusto input per affrontare l’esperienza di spesa intelligente e superare con positività la crisi dei consumi.

 

Datalogic continua così a confermare il proprio successo con Shopevolution e la leadership conquistata, con più di 300 punti di vendita installati, tra Italia (Coop, Conad, Carrefour, Auchan, Esselunga, Lombardini, Despar, Finiper e E.Leclerc Conad),  Francia (Groupe Casino, ATAC e Carrefour) ed Belgio (Delhaize Group e Carrefour). A dimostrazione di quanto siano importanti la conoscenza del mercato, dei clienti e la forte propensione verso l’innovazione, per una costate e continua crescita.

 

Enterprise Business Solutions, Business Unit di Datalogic Mobile,  realizza soluzioni complete di Self-Shopping e Consumer Relationship Technologies per il mondo retail.

Con più di 300 installazioni in Europa, Enterprise Business Solutions è leader di mercato con Shopevolution in molti paesi, tra cui Italia, Francia e Belgio.

Datalogic Mobile, azienda del Gruppo Datalogic, è una dei protagonisti a livello mondiale nel mercato dei mobile computer ad uso professionale, dove si distingue per la completezza della gamma di prodotti offerti, dedicati alle applicazioni di gestione dei magazzini, di automazione delle forze vendita e di campo e alla raccolta dati nei punti vendita.

 

Il Gruppo Datalogic è leader nel mercato dei lettori di codici a barre, di mobile computer per la raccolta dati, di sistemi a tecnologia RFID e di dispositivi fotoelettrici per il settore dell’automazione industriale ed offre soluzioni innovative per numerose applicazioni nel campo industriale, in particolare manifatturiero, dei trasporti & logistica, e grande distribuzione.

Datalogic S.p.A. è quotata presso il segmento STAR di Borsa Italiana dal 2001, con il simbolo DAL.MI, ha la propria sede centrale a Lippo di Calderara di Reno (Bologna) e conta circa 2000 dipendenti nel mondo, distribuiti in 30 Paesi tra Europa, Asia, Stati Uniti e Oceania.

Il Gruppo investe circa 30 milioni di Euro all’anno nel settore Ricerca e Sviluppo ed ha un patrimonio di oltre 850 brevetti in tutto il mondo.

Nel 2008 il Gruppo Datalogic ha conseguito ricavi per oltre 379 milioni di Euro ed un utile netto superiore a 17 milioni di Euro.

 

 

Datalogic Mobile EBS                 www.joya.datalogic.com

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl