Il Wi-Fi nelle case di tutti: il WiMAX è qualità e convenienza.

10/set/2010 15.07.01 MediaAgency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’introduzione del Wi-Fi è senza dubbio tra quelle che ha contribuito ad ampliare i contesti d’uso del world wide web.

La possibilità di accedere a Internet su terminali come cellulare e tv ha contribuito molto a democratizzare l’utilizzo della rete.

Nell’ultimo periodo il settore del Wi-Fi ha visto una innovazione significativa, il WiMAX.

L’acronimo (che significa Worldwide Interoperability for Microwave Access) indica un’architettura di comunicazione wireless che promette di ridurre sensibilmente i costi e aumentare la diffusione delle tecnologie wireless a banda larga.

Con una singola antenna il WiMAX consente di servire un’area di 50 chilometri, ben superiore, cioè, al raggio d’utenza delle connessioni Wi-Fi, limitate a poche centinaia di metri.

Secondo gli esperti questo è lo standard che si imporrà entro pochi anni come alternativa economica alle linee DSL e agli altri tipi di accesso ad Internet via cavo, incluse le altre soluzioni di connettivitá di tipo cablato o wireless, proposte attualmente per risolvere il problema dell'«ultimo miglio».

Il WiMAX ha il merito di colmare il ‘digital divide’, il ritardo digitale, di quelle aree del Paese ancora non raggiunte dall'Internet a banda larga: le recenti esperienze di introduzione della tecnologia in Germania, Regno Unito e Francia ne confermano la validità.
Il tutto all’insegna della massima qualità e di costi di installazione molto bassi.

Per questo motivo l’Italia inizia seriamente a guardare con interesse al WiMAX.

 

 

WiMAX

CDB//Agencyiotiposiziono.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl