Cosa scegliere tra il caminetto a pellet o a legna?

28/ott/2010 09.17.10 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

È giunta l’ora di ristrutturare la vostra casa di montagna? Rimandavate da tempo ma ormai è troppo tempo che l’avete acquistata e necessita di una risistemata per andarci a passare una nuova vacanza l’anno prossimo. I lavori che saranno necessari per rimetterla a nuovo saranno molti, rifare l’impianto elettrico e cambiare alcuni elettrodomestici che consumano troppo. Ancora però non vi siete occupati di uno degli aspetti che più rappresentano l’appartamento che usate di solito d’inverno quando per le vostre vacanze della settimana bianca: il caminetto.

La scelta principale che vi ritroverete davanti sarà quella di rinnovare completamente il focolare optando per una soluzione moderna o rifare semplicemente la pianta e le rifiniture del vostro classico e amato caminetto a legna. Se siete una famiglia amante delle tradizioni è meglio che vi affidiate alla scelta di restaurare il tradizionale focolare. Non potrete rinunciare a alla passeggiata per recarvi nei boschi per tagliare il legname, portarlo in cascina, buttarlo nel fuoco. Una soluzione più pratica e più moderna è la stufa a pellet, un tipo di combustibile ottenuto dagli scarti di lavorazione del legno, con un potere calorifero più alto del legno. Il caminetto a pellet è leggermente più rumoroso perché presenta un sistema di tiraggio forzato con una ventola in continua attività ma più pulito perché ha lo spazio del focolare chiuso da un pannello di vetro resina quindi isolato dal resto dalle stanze. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl