La sicurezza e gli animali domestici.

Cani, gatti e animali tenuti in casa a volte possono essere un problema per l'impianto d'allarme della nostra abitazione.

08/set/2011 09.11.54 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Quando si parla di sicurezza della nostra casa, può succedere che non teniate conto dei nostri amici domestici. E si! Cani, gatti e animali tenuti in casa a volte possono essere un problema per l’impianto d’allarme della nostra abitazione. Che sia un sistema di allarme wireless, un impianto tradizionale, a sensori o il cancello scorrevole, i nostri cari amici potrebbero o fare scattare l’allarme o farsi male con meccanismi automatici.

Andando ad informarci quindi per l’installazione di sistemi di allarme o automazioni non dimentichiamoci di chiedere tutte le informazioni riguardanti i nostri animali domestici. Ci sono infatti dispositivi studiati apposta per ovviare a questi inconvenienti. Certamente essendo più sofisticati rispetto agli altri avranno un prezzo maggiore, ma a volte vale la pena spendere qual cosina in più per avere un prodotto di qualità.

Non soffermiamoci solamente sui sistemi di allarme, a volte anche congegni come i cancelli scorrevoli automatici possono causare problemi, infatti i motori per cancelli scorrevoli tradizionali non sono dotati di alcun sensore di rilevamento animale, e questo, può causare piccoli incidenti inaspettati; magari con animali di una certa età che possono non accorgersi che il cancello si chiude.

Prima di scegliere il vostro impianto d’allarme o automazione, chiedete tutte le informazioni al vostro rivenditore di fiducia e assicuratevi che oltre alla vostra casa siano al sicuro anche i vostri amici domestici.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl