Impianti antifurto e domotica

27/ott/2011 17.34.20 Valeria Biagi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I dati statistici affermano che in media si verifica un furto ogni 2 minuti. L'eventualità che la vostra casa sia assaltata è più alta di quanto si potrebbe ipotizzare. Sempre in base alle statistiche, le case provviste di antifurto hanno possibilità 4 volte inferiori di essere svaligiate dai ladri. La buona notizia è che oggigiorno gli impianti antifurto oggi non sono più quelli di una volta: tempo fa era richiesto sventrare pareti, forare soffitti e smontare le finestre per installare il cablaggio necessario al sistema antifurto. Questi allarmi erano così cari che venivano utilizzati principalmente dalle imprese, piuttosto che in case private.

Da allora, i sistemigli impianti di sicurezza delle abitazioni sono scesi di prezzo e non richiedono più ingenti opere murarie per l'installazione: ora sono per lo più wireless o installabili con minimi interventi. Ma ciò che rende i moderni sistemi di allarme per la casa ancora più interessanti è che la maggior parte delle funzioni sono basate su un sistema cloud che sposano sicurezza domestica con l'automazione. Da quasi ovunque - sulla strada, in ufficio o anche in spiaggia - è possibile accedere al sistema tramite PC o smartphone, verificarne il corretto funzionamento e ricevere avvisi di allarme in tempo reale, potendo così prendere gli opportuni provvedimenti (avvisare un vicino, la polizia, etc.) con estrema tempestività. Grazie alla domotica infatti, è possibile accendere o spegnere a distanza le luci di casa, attivare e regolare l'impianto di riscaldamento, o anche ricevere avvisi in caso di un'intrusione o anche solo di una fuga di gas!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl