Un cambiavoce per indagini conoscitive ed investigazioni delicate

13/dic/2011 11.00.12 Endoacustica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Quante volte ci si trova nella necessità di dover fare una telefonata senza che l'interlocutore riconosca la propria voce? Oggi il mercato riesce a portarci alcune novità tecnologiche come il cambia voce CV-C, da utilizzare con il proprio telefono cellulare o con il computer quando si stanno effettuando chiamate VoIP.

 

Un cambiavoce mette a disposizione quattro tipi di voce differenti ognuno con il suo particolare tono e timbro renderà la voce irriconoscibile agli orecchi dell'interlocutore. L'utilizzo è semplicissimo e prevede la sola connessione dei cavi e la scelta del programma. Quando il sistema cambiavoce non serve è possibile utilizzarlo come un normale vivavoce.

 

Il kit è di dimensioni estremamente ridotte (78 x 38 x 30 mm) e può essere portato sempre con sé nella tasche del giubbotto. Si alimenta con due pile da 1.5 V, che bastano per un utilizzo continuo per 48 ore di fila. Gli utilizzi sono molteplici: per effettuare indagini conoscitive, per camuffare la propria voce e scoprire magari qualcosa di più sui comportamenti sospetti che interessano una persona a voi cara.

 

Un cambiavoce viene utilizzato come alternativa alle microspie gsm o ai cellulari spia, dispositivi più “delicati” ma che allo stesso garantiranno sempre una perfetta riuscita di operazioni di investigazione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl