Epson e la scuola: il MIUR invita, Epson risponde.

26/apr/2012 16.51.27 cristka Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Cinisello Balsamo, 26 aprile 2012 – Epson partecipa al progetto Impres@scuola avviato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) per favorire l’informatizzazione delle scuole in termini di infrastruttura, rete internet, sistemi di insegnamento.

In particolare Epson offrirà un supporto tecnologico a  30 progetti, selezionati tra i 68 presentati a Epson Italia da 29 scuole di tutta la Penisola.

 Nell’ambito del progetto Impres@scuola, la risposta delle scuole all’invito di Epson si è sviluppata con progetti di grande concretezza e creatività: 16 quelli presentati da scuole del Sud sui 68 totali, 10 da scuole del Centro e 42 da scuole del Nord.  

Per selezionare i 30 progetti da supportare, Epson ha svolto un approfondito lavoro di analisi, creando una commissione interna composta da tre specialisti di prodotto. La commissione ha valutato le singole proposte sulla base di quattro criteri pesati: creatività, integrazione, interpretazione ed economicità, stabilendo di supportare tutti i progetti con punteggio uguale o superiore a 7,4/10.

 

“Per permettere una crescente adozione di tecnologie innovative nelle scuole – afferma Carla Conca, Business Manager Visual Instruments di Epson Italia - è necessario mettere a disposizione degli insegnanti soluzioni flessibili e soprattutto semplici da usare. Per questo abbiamo deciso di supportare i migliori progetti con i nostri videoproiettori, stampanti e scanner, studiati per rispondere alle esigenze di robustezza e facilità d’uso del settore, trasformando l’apprendimento in un’esperienza coinvolgente e interattiva.”

 Tra i progetti presentati, alcuni hanno rivelato particolare creatività come ad esempio, la proposta di creare, all’interno di una scuola dell’infanzia, un tavolo interattivo in retroproiezione a misura dei piccoli utilizzatori. Oppure, in unaltro progetto, l’idea di realizzare  CD e DVD contenenti il filmato della festa di fine anno con, in allegato, la cartellina digitale dei lavori cartacei eseguiti dal bambino nel corso dell’attività didattica.
Grande interesse ha riscosso la Document Camera, con quasi un terzo dei progetti presentati che ne hanno previsto l’utilizzo: si tratta di una fotocamera digitale montata su un braccio snodabile che permette di riprendere o fare filmati anche di azioni molto lente (come, ad esempio, lo sbocciare di un fiore), o, collegata a un microscopio ottico, di vedere proiettato in grande il contenuto del vetrino, di fotografarlo e filmarlo. Infine, per i 15 progetti incentrati sui videoproiettori interattivi, merita una segnalazione il fatto che 4 di essi chiedono l’interfaccia di rete wifi con la quale collegare i tablet direttamente al videoproiettore, segnale di una scuola che si sta allineando sempre più a un dialogo multimediale con gli studenti.

 

Tra i primi classificati, fra i progetti presentati, si segnalano:

 

-     Le scuole IC Ferraris di Cigliano (VC) e IC Sant’Antonino di Susa (TO) con un Progetto per la produzione di CD e DVD con la finalità di fare il portfolio con i materiali degli studenti e il filmato della festa scolastica di fine anno.

 

-     Le scuole IC Novelli di Ancona, IC Porcu Satta di Quartu (CA) ed il Liceo Scientifico Casiraghi di Cinisello B. (MI) tutti con un Progetto per la visualizzazione con Document Camera collegata alla LIM o al proiettore interattivo allo scopo di proiettare oggetti reali o immagini dal microscopio ottico sulla lavagna multimediale.

 

-     Le scuole ITS Fabiani di Tieste, IC San Giorgio di San Giorgio di Mantova e IC San Pietro in Casale (BO) con progetti che prevedono l’utilizzo di un videoproiettore interattivo, in parte con  interfaccia wifi per collegarsi al videoproiettore con i tablet.

 La consegna e l’installazione dei prodotti assegnati alle scuole vengono effettuate da un team specializzato e, compatibilmente con le disponibilità delle scuole, l’obiettivo è di concludere le installazioni prima della fine dell’anno scolastico in corso. Contestualmente ad ogni installazione, Epson ha in programma un corso rivolto ai docenti per fornire le istruzioni necessarie ad usare al meglio i prodotti che vengono forniti.

Il Gruppo Seiko Epson

Epson, leader mondiale nell’innovazione e nell’imaging, ha come impegno primario quello di superare la visione e le aspettative dei clienti, in tutto il mondo, con tecnologie che garantiscono compattezza, riduzione del consumo energetico, alta precisione, attraverso una gamma di prodotti che va dalle stampanti, ai videoproiettori 3LCD per il business e la casa, sino ai dispositivi elettronici e al quarzo. Con capogruppo Seiko Epson Corporation che ha sede in Giappone, il Gruppo Epson conta quasi 75.000 dipendenti in 100 società nel mondo ed è orgoglioso di contribuire alla salvaguardia dell'ambiente naturale globale e di sostenere le comunità locali nelle quali opera. http://global.epson.com

Epson Italia

Epson Italia S.p.A. svolge la propria attività con l'obiettivo di fornire prodotti e servizi che soddisfino al meglio i clienti e, in sintonia con la filosofia del Gruppo Epson di cui fa parte, è impegnata ad operare come soggetto attivo in armonia con l'ambiente naturale e sociale in cui è inserita. Epson è presente in Italia con una filiale già dal dicembre 1987, che ha registrato per l’anno fiscale 2010 un fatturato di oltre 200 milioni di Euro e impiega oggi circa 150 persone. http://www.epson.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl