Andrea Mura Twostar 2012 - nella burrasca verso Newport R.I. (USA)

Andrea Mura Twostar 2012 - nella burrasca verso Newport R.I. (USA).

Persone Riccardo Apolloni, Andrea Mura Twostar
Luoghi Oceano Atlantico, Sardegna, Inghilterra, Stati Uniti d'America, Newport, Isola di Terranova, Plymouth, Mare del Labrador
Organizzazioni Twitter Fonte, Intermatica S.p.A.
Argomenti marina, sport

16/giu/2012 10.11.13 Phinet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Intermatica, Operatore Telefonico e Service Provider dei maggiori sistemi satellitari, supporta il velista Andrea Mura nell’impresa oceanica Twostar. Grazie alla tecnologia satellitare Inmarsat fornita da Intermatica è possibile visualizzare il video di bordo girato dallo stesso velista durante la burrasca che l’ha sorpreso a 1.300 miglia dall'arrivo.
Andrea Mura e Riccardo Apolloni devono raggiungere Newport R.I. negli Stati Uniti entro le 12.31 (ora locale) di lunedì 18 giugno. 200 miglia al giorno, in condizioni estreme in tutti i sensi.

Guarda lo spettacolare video con mare in burrasca sul canale Youtube di Intermatica
Andrea Mura e Riccardo Apolloni dopo 8 giorni di navigazione nell'Atlantico del nord, hanno messo la prua verso Sud e navigano in questo momento al lasco con 35 nodi di vento, tre mani di terzaroli sulla randa e fiocco da vento forte.
Andrea Mura in collegamento con il telefono satellitare Inmarsat fornitogli da Intermatica, gruppo che da 15 anni opera nel settore delle telecomunicazioni con particolare attenzione ai prodotti e ai servizi per la telefonia mobile terrestre e satellitare e della sicurezza in mare, riesce a malapena a far udire la sua voce, per il rumore provocato, anche sottocoperta, dalle onde: "Siamo appena entrati nell’area degli iceberg nel mare del Labrador. Per limitare i rischi navighiamo al confine Sud della zona critica e non dovremmo fare brutti incontri. Speriamo! Abbiamo schivato un balena per pochi metri a 18 nodi di velocità surfando in piena burrasca. Ho spinto il timone all’orza per straorzare con 3 mani alla randa e fiocco. VDS ha dimostrato di essere solida come una roccia. Ora sono qui che scrivo con forza 8 in diminuzione mentre Riccardo è al timone! Tra poco saremo fuori dalla perturbazione, come si può vedere dal tracker ufficiale della regata. Il vento sta scendendo ma è ancora a 26/28 nodi e continuiamo a surfare su onde enormi a 17/18 nodi. La barca trema tutta. Fatico a scrivere. Siamo esausti. Riccardo si è mostrato un eccellente marinaio, uomo di mare e compagno. Poche parole, molti fatti, e mai lamenti. La moglie perfetta! Sta lavorando più di me a bordo. Cucina, pulisce, riordina, sposta i pesi. Spero di poterlo contraccambiare. Vogliamo il record, vogliamo la line of honour e la vittoria in tempo compensato. Vogliamo vincere. Tra trasferimento e regata siamo in mare da un mese e abbiamo raggiunto un affiatamento e conoscenza della barca senza precedenti. È meraviglioso".

Mancano 1.300 miglia all'arrivo, i due velisti italiani hanno superato la metà del percorso e si trovano praticamente al centro dell'oceano Atlantico, a Sud Est dell'isola di Newfoundland. Quella di Vento di Sardegna e del suo equipaggio (primi in tempo reale e in tempo compensato - IRC) è una lotta contro il tempo: il record da battere è di 15 giorni e 31 minuti, questo significa che Mura e Apolloni, partiti il 3 giugno scorso da Plymouth in Inghilterra, devono raggiungere Newport R.I. negli Stati Uniti entro le 12.31 (ora locale) di lunedì 18 giugno.

Vento di Sardegna ha dunque meno di 7 giorni di tempo per battere il record, ovvero deve percorrere una media di 200 miglia al giorno, in condizioni estreme in tutti i sensi. Le previsioni meteo indicano una rotazione del vento a Est e una leggera diminuzione dell'intensità. Le perturbazioni si susseguono e con esse la stressante alternanza tra momenti di burrasca e periodi di assoluta assenza di vento, che rischiano di pregiudicare la velocità media necessaria per arrivare al traguardo prima del 18 giugno.

Nata nel 1997, Intermatica S.p.A. offre soluzioni dedicate nel settore delle telecomunicazioni con un approccio al mercato flessibile e innovativo. Operatore Telefonico e Service Provider dei maggiori sistemi satellitari, la società è in grado di proporre soluzioni globali ed integrate per la telefonia fissa, mobile e satellitare.

Segui Intermatica su Facebook e Twitter
Fonte: Intermatica

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl