AICA lancia il concorso per le scuole Webtrotter - il giro del mondo in 80 minuti

Allegati

25/feb/2014 14:30:46 Prima Pagina Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

AICA lancia il concorso “Webtrotter: il giro del mondo in 80 minuti”

Una sfida alla tastiera rivolta agli studenti delle scuole superiori di tutta Italia, dedicata alla capacità di svolgere ricerche e ottenere nuove conoscenze utilizzando il web


Milano, 25 febbraio 2014
-  AICA – l’Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico –  ha presentato oggi il concorso “Webtrotter: il giro del mondo in 80 minuti”,  rivolto agli studenti delle scuole superiori di tutta Italia. Il concorso è dedicato alla capacità di fare ricerche e ottenere nuove conoscenze utilizzando il web e si svolgerà attraverso una gara onlineche si svolgerà il 4 aprile prossimo.

In passato “fare una ricerca” per un’attività scolastica era un compito che comportava un bel po’ di sudore e pazienza, tra spedizioni in biblioteca e tante pagine da sfogliare. Oggi in apparenza sembra semplicissimo: c’è Internet!

In realtà, ricercare in modo intelligente dati e informazioni in rete è una competenza niente affatto banale. Il profluvio di fonti, spunti di ogni tipo video, immagini… richiede capacità di analisi, concentrazione, ed una certa destrezza nel selezionare e utilizzare tutti gli strumenti a disposizione: dai motori di ricerca a Wikipedia fino ai social network.  D’altro canto, chiunque sia in grado di farlo, può arrivare dove prima non era possibile: per prendere un bel “10”, ma soprattutto perché ha acquisito strumenti che consentono di crescere come persona e diventare un adulto dotato di spirito critico, consapevolezza e competenze utili per lavorare e studiare.

Oggi per i ragazzi la realtà digitale è un mondo in cui muoversi con naturalezza, in particolare per comunicare e per divertirsi”  spiega Giulio Occhini, il direttore di AICA. “La semplicità con cui ci si può addentrare in questo mondo, però, non si accompagna automaticamente alla comprensione del suo reale funzionamento, ed in molti casi questo significa sfruttare solo in modo superficiale le immense possibilità che la Rete oggi offre.  Prendendo spunto da un compito che tutti i ragazzi affrontano quando sono a scuola, la classica ”ricerca”,  abbiamo voluto creare un modo divertente per far comprendere l’importanza di sapere usare il digitale con più competenza, mettendo in gioco la propria personalità e le proprie idee: senza accontentarsi di fare “copia e incolla”. 

Il concorso Webtrotter: il giro del mondo in ottanta minuti -  che nasce nel quadro delle iniziative previste da AICA con il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca - mette quindi  a tema i nuovi modi di scoprire conoscenza online,  permettendo a tutte le scuole di  Italia di partecipare selezionando una squadra di quattro studenti – due maschi e due femmine – che il 4 aprile 2014 si sfideranno online, attraverso un sistema che consente di partecipare in contemporanea,  in una gara che durerà appunto 80 minuti.

Le squadre dovranno affrontare quesiti non banali, volti a destare curiosità e interesse, utilizzando tutti gli strumenti disponibili online.   Negli ottanta minuti disponibili, si dovrà fornire risposta ad un insieme di sfide compiendo un ideale “giro del mondo” nei cinque continenti: si andrà in Africa “in missione per i diritti”, in ASIA alla ricerca di “mille e una storia”,  si cercherà “di isola in isola” la risposta giusta in Oceania; in America il tema della ricerca sarà una “banconota misteriosa”, mentre in Europa le squadre andranno “alla ricerca del libro perduto”.  I ragazzi potranno utilizzare tutti i dispositivi digitali: PC, smartphone, tablet per arrivare alla soluzione.

Per vincere, i ragazzi dovranno sapere scegliere le giuste parole chiave, impostare correttamente le ricerche e valutare i risultati ottenuti per usare la fonte giusta;  valutare i dati in base al contesto;  fare una ricerca per immagini; usare un traduttore online; saper leggere le mappe come Google Maps e simili…  utilizzando quindi tutta una serie di competenze tipiche dell’uso del web, e che sono di fatto raggruppate nel percorso di formazione della Patente Europea del Computer ECDL – Base.

Le migliori 10 squadre classificate saranno  poi premiate il 7 maggio in occasione di Didamatica 2014, il convegno sull’informatica nella didattica che AICA quest’anno organizza a Napoli.

Le scuole possono trovare informazioni, regolamento e candidarsi entro il 23 marzo prossimo tramite il sito AICA, all’indirizzo:  http://www.domino.aicanet.it/aica/ecdlcompetition.nsf e per informazioni è possibile scrivere all’indirizzo webtrotter@ecdl.it

Le immagini in alta risoluzione (logo, locandina, illustrazione) si possono scaricare dal sito di Prima Pagina: http://tinyurl.com/ouv8348



#

 

AICA – Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, è un ente non profit indipendente e la più importante associazione professionale del settore, che ha come finalità lo sviluppo delle conoscenze informatiche in tutti i suoi aspetti scientifici, economici, sociali ed educativi.

Per maggiori informazioni: www.aicanet.it

###

AICA

 

Ufficio Stampa AICA

Prima Pagina Comunicazione

Daniela Rovina, Linda Borsani

Vilma Bosticco, Caterina Ferrara

Tel. 02 76 45 50 39

Tel. 02 91 33 98 11

comunicazioni@aicanet.it

vilma@primapagina.it - caterina@primapagina.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl