Isolamento termico interno o esterno?

11/set/2014 09.11.38 choku Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
In molti appartamenti si dovrebbe effettuare un adeguato isolamento termico alla propria abitazione, ma in molte circostanze non si sa neppure da dove iniziare ed a chi rivolgersi, quale specialista contattare per un consulto oppure fidarsi di aziende che vendono il pacchetto completo, perchè  in questo ramo dell'edilizia la scottatura è dietro l'angolo. La primo cosa da fare è quella di effettuare una analisi termografica della abitazione con l'utilizzo della termocamera, logicamente l'interpretazione di tutti i parametri che vengono emessi dallo strumento bisogna farla fare ad uno specialista del settore termoacustico, il secondo passo dopo aver effettuato una accurata analisi dell'intero ambiente ed ottenuto il quadro complessivo della situazione con le aree in cui bisogna effettuare gli interventi si può iniziare a rastrellare il mercato per i primi contatti per ottenere dei preventivi.
Tra i vari interventi di isolamento termico il più utilizzato ed anche il più dispendioso dal punto di vista economico è certamente il cappotto termico, questo tipo di approccio può essere effettuato sia all'esterno che all'interno e consiste nell'applicare dei pannelli isolanti ,oppure dei rotoli di materiale isolante, in materiale naturale oppure chimico su tutto l'involucro della abitazione utilizzando degli appositi tasselli di fissaggio, che permettono di una applicazione perfetta come tenuta ed omogeneità. In alcuni casi la tecnica del cappotto termico comporta dei lavori di edilizia residenziale, quindi si creano una serie di problematiche, specialmente quando l'applicazione deve essere fatta in condomini nei centri abitati, mentre è più semplice in caso di palazzine oppure appartamenti individuali, per raggirare questo problema è possibile applicare i pannelli anche internamente senza dover effettuare lavori di muratura sostanziali, perdendo semplicemente lo spessore volumetrico interno di qualche centimetro.

In alternativa alla tecnica del cappotto termico esistono molte tipologie di possibili alternative per effettuare un efficace isolamento termico interno,  per i tetti piani è molto apprezzata la tecnica dello spruzzo di poliuretano espanso sul tetto, oppure si può effettuare l'inserimento di schiuma poliuretana all'interno delle intercapedini mediante insufflaggio delle pareti perimetrali, in modo da creare uno strato di materiale isolante all'interno dell'intercapedine. Come sempre il consiglio base è quello di rivolgersi sempre a professionisti del settore edile o ancora meglio se specializzati in termoacustica, per evitare di spendere tutto il budget a disposizione in maniera inefficace, il confort abitativo è una prerogativa basilare per una qualità della vita migliore per ogni famiglia.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl