Boeing realizza il primo rollout virtuale grazie alle soluzioni 3D PLM di Dassault Systèmes

Boeing realizza il primo rollout virtuale grazie alle soluzioni 3D PLM di Dassault SystèmesBoeing e Dassault Systèmes, (DS) (Nasdaq: DASTY;Euronext Paris: #13065, DSY.PA), azienda leader mondiale nella produzione disoluzioni 3D e di Product Lifecycle Management (PLM), con il collaudo virtuale delBoeing 787 Dreamliner hanno inaugurato una nuova era per l'ingegneriaaerospazionale, la pianificazione della produzione e la simulazione del assemblaggio.

14/dic/2006 13.00.00 AIDnetwork Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Boeing e Dassault Systèmes, (DS) (Nasdaq: DASTY;Euronext Paris: #13065, DSY.PA), azienda leader mondiale nella produzione di
soluzioni 3D e di Product Lifecycle Management (PLM), con il collaudo virtuale del
Boeing 787 Dreamliner hanno inaugurato una nuova era per l’ingegneria
aerospazionale, la pianificazione della produzione e la simulazione del assemblaggio.
Questo primo e innovativo rollout virtuale, reso possibile dalla tecnologia PLM, non è
semplicemente un’animazione dell’aeroplano quanto piuttosto una simulazione virtuale e
un controllo dell’intero processo produttivo.
Il rollout virtuale illustra il futuro del manufacturing, mostrando quale importanza modelli
3D accurati e intuitivi possano rivestire per la comunicazione delle informazioni relative
alla progettazione e alla pianificazione della produzione. Le simulazioni dei processi
produttivi basate sul 3D hanno permesso a Boeing e ai suoi partner di ottimizzare il
sistema di produzione del Dreamliner ed evitare i costosi errori che possono essere
incontrati nell’ultima fase di lavorazione in presenza di piani di progettazione non testati.
“Un progetto innvovativo come il Boeing Dreamliner 787 dimostra la potenzialità di una
efficiente e flessibile pianificazione della produzione in termini di qualità, costi ed
efficienza. Le soluzioni 3D PLM rispondono pienamente a queste esigenze”, ha
affermato Kevin Fowler, Boeing’s 787 vice president of Process Integration. “Il progetto
787 ha permesso ai partner di tutto il mondo di utilizzare nel processo produttivo nuovi
materiali e nuove tecnologie. Il processo produttivo rinnovato necessitava di una nuova
tecnologia di progettazione che non conoscevamo fino a quando non abbiamo
cominciato a lavorare con Dassault Systèmes tre anni fa”.
Il programma 787 Dreamliner è stato il primo di tale grandezza e complessità a fare
utilizzo di modelli e simulazioni 3D lungo tutto l’arco produttivo, dal concepimento
dell’idea fino alla realizzazione e all’assistenza. Boeing ha fatto uso degli strumenti di
progettazione virtuale di Dassault Systèmes (CATIA) e delle tecnologie collaborative
(ENOVIA). Inoltre Dassault Systèmes ha fornito a Boeing e ai suoi partner con la
soluzione DELMIA un ambiente per la simulazione e il perfezionamento dei processi
produttivi del 787 prima che venissero prodotti strumenti e siti produttivi reali.
L’utilizzo di precisi modelli 3D degli strumenti di assemblaggio durante la definizione
delle linee di produzione riduce drasticamente il tempo di rielaborazione sul 787. Un tale
ambiente digitale di produzione crea un flusso di comunicazione tra gli ingegneri di
progettazione e di produzione indipendentemente dalla loro collocazione. Grazie a
questo flusso di informazioni completamente trasparente vengono eliminati i rischi di
introdurre cambiamenti di progettazione che potrebbero poi non risultare realizzabili o
comportare costi eccessivi per l’adattamento di altri componenti.
“Con il rollout virtuale Boeing ha testimoniato la potenzialità delle soluzioni PLM
collaborative, che diventeranno indispensabili per tutti i settori industriali”, ha dichiarato
Bernard Charlès, president e CEO di Dassault Systèmes. “Con il 777 Boeing ha per la
prima volta utilizzato il mock-up digitale, ed ora Boeing mostra i vantaggi della
produzione virtuale. Il Plm e la produzione digitale non sono mai stati così pienamente e
adeguatamente implementati come nel progetto 787: Dassault Systèmes è orgogliosa di
essere partner di Boeing in questo progetto innovativo”.
Le soluzioni PLM di Dassault Systèmes utilizzate da Boeing per il progetto 787
Dreamliner includono DELMIA per la pianificazione e la produzione virtuale, CATIA per
la progettazione virtuale del prodotto e ENOVIA VPLM per la collaborazione. Tali
soluzioni garantiscono a tutti coloro che sono coinvolti nel processo l’accesso ai modelli
3D delle parti, dell’assemblaggio e dei sistemi. L’assetto digitale sviluppato da Boeing
grazie all’adozione delle soluzioni PLM sarà usato per gestire l’intero ciclo di vita del
787, compresa la vendita e il marketing e prodotti futuri.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl