COLONSCOPIA VIRTUALE E CAD-COLON

Lo scopo del corso, che si terrà a Pisa dal 4 al 6 giugno 2007, presso l'Aula Didattica del Dipartimento Immagini dell'Ospedale di Cisanello (Pi), è quello di fornire le basi della metodologia di acquisizione, elaborazione e refertazione degli esami di colonscopia virtuale e offrire una panoramica delle attuali indicazioni della metodica, sia nel paziente asintomatico che nel paziente con carcinoma colorettale.

29/mag/2007 07.49.00 im3D - Medical Imaging Lab Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

VI edizione del Corso di addestramento per medici radiologi

 “COLONSCOPIA VIRTUALE

Radiologia Diagnostica e Interventistica, Università di Pisa

 

 

Oltre 30 medici radiologi, provenienti da tutta Italia, prenderanno parte al corso di addestramento alla “Colonscopia virtuale”, organizzato dall’Università di Pisa (Radiologia Diagnostica e Interventistica, Direttore Prof. Carlo Bartolozzi) con il patrocinio della SIRM (Società Italiana di Radiologia Medica). Lo scopo del corso, che si terrà a Pisa dal 4 al 6 giugno 2007, presso l’Aula Didattica del Dipartimento Immagini dell’Ospedale di Cisanello (Pi), è quello di fornire le basi della metodologia di acquisizione, elaborazione e refertazione degli esami di colonscopia virtuale e offrire una panoramica delle attuali indicazioni della metodica, sia nel paziente asintomatico che nel paziente con carcinoma colorettale.

Nell’arco delle tre giornate di lavoro i partecipanti seguiranno un percorso didattico articolato tra brevi cenni teorici ed esercitazioni pratiche su casi specifici con livelli di difficoltà crescente, dove sarà utilizzata la workstation CAD-COLON, creata da im3D - Medical Imaging Lab, centro di ricerca avanzato per la progettazione e lo sviluppo di soluzioni di imaging medicale per la diagnosi precoce e la prevenzione di alcune tra le più diffuse e pericolose patologie tumorali, fra le quali il tumore al colon retto. Si tratta di un esame estremamente preciso e non invasivo (con una conseguente migliore accettazione da parte del paziente) che rappresenta un’alternativa ben tollerata alle metodiche tradizionali ed è potenzialmente un’interessante opportunità anche per progetti di screening di massa finalizzati alla prevenzione dei tumori.

Il tumore al colon retto è la seconda patologia tumorale in Occidente per incidenza e mortalità. Secondo l’ultima edizione del “World Health Organization’s Report on Global Cancer Rates” ogni anno si registrano in tutto il mondo più di 940.000 nuovi casi di cancro colon rettale e circa 500.000 decessi legati a questa patologia. Le caratteristiche di questa malattia (ereditarietà, assenza di sintomi e maggior rischio oltre i 50 anni) fanno della prevenzione l’arma più importante per evitarne lo sviluppo in tutti i soggetti a rischio.

Per maggiori informazioni sull’azienda o sul CAD-COLON  visita il sito Internet  http://www.i-m3d.com

Ufficio Stampa im3D

+39 011.195.08.773

media@ i-m3d.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl