La più recente versione di Red Hat OpenShift Container Platform abbatte le barriere all'adozione enterprise dei container con il provisioning dinamico dello storage

19/gen/2017 11:33:58 Axicom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

La più recente versione di Red Hat OpenShift Container Platform abbatte le barriere all’adozione enterprise dei container con il provisioning dinamico dello storage

 

La piattaforma enterprise basata su Kubernetes intende semplificare lo storage per applicazioni container e migliorare le implementazioni multi-tenant in ambienti hybrid cloud

 

Milano, 19 gennaio 2017- Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, ha annunciato la disponibilità generale di Red Hat OpenShift Container Platform 3.4, versione più recente della sua piattaforma applicativa container. Red Hat aiuta già realtà come Discovery Health e Pioneer ad adottare in modo efficace nuove tecnologie, come i container Linux, che possono stimolare la realizzazione di applicazioni e servizi business innovativi, senza sacrificare gli investimenti IT esistenti. Red Hat OpenShift Container Platform 3.4 offre una piattaforma per questa innovazione, mantenendo il focus sui workload mission-critical esistenti, offrendo un provisioning dinamico dello storage sia ad applicazioni tradizionali che cloud-native, e funzionalità multi-tenant in grado di supportare applicazioni, team e processi di implementazione differenti in un ambiente hybrid cloud.

 

NB il comunicato completo è allegato

 

 

 

-------------

 

sandro buti |axicom | via benedetto marcello 63 | 20124milano |italy

t: +39 02 7526 1123 | f: +39 02 7526 1130 |m: +39 335 6424 297 | sandro.buti@axicom.com |www.axicom.com | twitter: @AxiCom_Italy

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl