KUKA: un robot per la salute dell’uomo

23/mar/2017 12:05:35 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Può sembrare singolare, al di fuori della nicchia degli esperti, l’enfasi che studi accademici ripongono nelle ricadute “sociali” della Quarta Rivoluzione Industriale. Si pensi che nel noto saggio “A Complex View of Industry 4.0” (V. Roblek, M. Meško, A. Krapež), si segnalano, tra gli sviluppi in corso, quelli relativi all’Health Care. Sensori che monitorano pazienti e che inviano informazioni ai medici; t-shirt capaci di rilevare le calorie bruciate, il battito cardiaco e altro. Ma, forse, le attese più rilevanti in ambito sanitario riguardano il campo della robotica. Perché i robot possono compiere operazioni con una precisione che la mano umana non può replicare. E soprattutto perché i robot chirurgici comportano, per l’organizzazione sanitaria privata che li utilizza, un vantaggio competitivo tecnico e finanziario, a breve e lungo termine (C. Lotito), nei confronti di organizzazioni simili di comparto. La spesa, talora milionaria, è giustificata: il contesto è quello in cui il basso costo delle prestazioni non è strategicamente vitale nel lungo periodo. Inoltre in uno studio si chiarisce che in quanto valore, la rarità è una caratteristica su cui le organizzazioni possono presentare un certo grado di controllo, mentre inimitabilità rimane più inerente al vantaggio competitivo in sé. Sviluppi nel settore si possono riscontrare in alcune grandi aziende.

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl