Quei bioregolatori hanno fatto il miracolo. Di concordia

29/apr/2017 11:32:04 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Da una parte, la neuroinfiammazione – vasta categoria del dolore che assomma diverse patologie, dal comune mal di testa a cose assai più serie, come la sclerosi multipla. Dall’altra, però, ci sono i “buoni”, e cioè i laboratori di atenei pubblici e di aziende private in cerca di rimedi per questi mali. In mezzo, la ricerca. Che funziona meglio quando i buoni vanno a braccetto e avanzano all’unisono. Anche perché l’attività scientifica, le strumentazioni avanzate e i sofisticati software costano; ma privati e università possono mettersi in rete per partecipare a bandi dedicati e reperire risorse. È accaduto a Saccolongo, nel profondo Veneto tra Padova e i Colli Euganei. Lì ha sede operativa (quella legale è a Milano) la Epitech, società di farmacologia biologica e Pmi innovativa (secondo i criteri dell’Investment compact) da 14 milioni di fatturato e 125 dipendenti, dei quali più della metà informatori medici scientifici. L’azienda è attiva dal 2001.

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl