Programma della III Conferenza Italiana OpenOffice.org

17/ott/2007 17.20.00 Italo Vignoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La comunità italiana OpenOffice.org si ritrova a Firenze

Trieste, 18 ottobre 2007 - L'Associazione PLIO annuncia il programma della III Conferenza Italiana OpenOffice.org, che si terrà a Firenze giovedì 25 ottobre nell'ambito di QuiFree, all'interno del Centro Congressi Fortezza da Basso, nel Padiglione Spadolini (Sala C). La partecipazione alla conferenza è aperta sia ai soci del PLIO che ai sostenitori e ai simpatizzanti dell'associazione e ai semplici utenti della suite per ufficio open source più diffusa sul mercato.

I lavori della conferenza inizieranno alle 10 con il benvenuto di Davide Dozza, Presidente dell'Associazione PLIO, e proseguiranno con le presentazioni di Italo Vignoli, Marketing Manager, che parlerà dei numeri di OpenOffice.org (quote di mercato, download, stime degli analisti, tendenze), di Andrea Pescetti, Maintainer, che illustrerà le attività della comunità italiana nel 2007, e di Davide Dozza, che presenterà un'anteprima di OpenOffice.org 3.0. La mattinata si concluderà con una tavola rotonda, durante la quale gli esponenti dell'associazione risponderanno alle domande della comunità.

Il pomeriggio, a partire dalle 13:40, sarà dedicato alle presentazioni delle esperienze sul campo: inizierà Enrica Ferrari, docente di Vicenza, che parlerà del ruolo delle diverse componenti scolastiche nella resistenza alla migrazione, seguita da Maurizio Berti, responsabile dell'area Linux di Yacme, che analizzerà il processo di migrazione a OpenOffice.org dal punto di vista dell'utente, e da Lorenzo Tomassoli, dell'area gestione e sicurezza del territorio e della mobilità della Provincia di Arezzo, che racconterà dell'adozione di OpenOffice.org come standard per l'office automation su tutte le postazioni della struttura pubblica in cui lavora.

Gli ultimi due interventi saranno un po' più tecnici, e riguarderanno gli aspetti dello sviluppo di software legato a OpenOffice.org. Paolo Mantovani, un libero professionista che è diventato - per pura passione - uno dei maggiori esperti mondiali di macro ed estensioni, racconterà come passare da "zero a hero" il 30 minuti, seguito da Sevastian Foglia, sviluppatore all'interno di Yacme, che parlerà del progetto mystique XML per una gestione dei report integrata con OpenOffice.org.

La partecipazione alla III Conferenza Italiana OpenOffice.org è ovviamente gratuita, e l'unica condizione è la registrazione al seguente indirizzo: http://www.plio.it/registrazione_conf.html.

Download
OpenOffice.org 2.3 in italiano: http://it.openoffice.org/download/.
Tutte le altre versioni linguistiche: http://download.openoffice.org.
Estensioni: http://extensions.services.openoffice.org.

L’Associazione PLIO, Progetto Linguistico Italiano OOo, raggruppa la comunità italiana dei volontari che sviluppano, supportano e promuovono la principale suite libera e open source per la produttività negli uffici: OpenOffice.org. Il software usa il formato dei file Open Document Format (standard ISO/IEC 26300), legge e scrive i più diffusi tra i formati proprietari, ed è disponibile per i principali sistemi operativi in circa 100 lingue e dialetti, tanto da poter essere usato nella propria lingua madre da più del 90% della popolazione mondiale. OpenOffice.org viene fornito con la licenza GNU LGPL (Lesser General Public Licence) e può essere usato gratuitamente per ogni scopo, sia privato che commerciale.

PLIO, Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org: http://www.plio.it. Vola e fai volare con i gabbiani di OpenOffice.org: usalo, copialo e regalalo, è legale!
Per informazioni: Italo Vignoli (348.5653829), ufficiostampa@plio.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl