Processo di sterilizzazione delle strumentazioni mediche e chirurgiche by LIARRE

20/feb/2008 13.10.00 Liarre s.r.l. Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Lasterilizzazione all’interno di uno studio dentistico, odontoiatrico,tanto più all’interno di un ospedale, ma anche di un centro estetico o diuno studio tattoo, è il biglietto da vista per garantire al proprio cliente sicurezza, affidabilità e professionalità eper tutelare allo stesso tempo operatori e professionisti.

 

Il processo di sterilizzazione comprende diverse fasi:disinfezione a freddo, risciacquo, detersione con termo-disinfettore, pulizia ad ultrasuoni, risciacquo,asciugatura, imbustamento e sigillaturaed infine la sterilizzazione nelle autoclavia vapore.

 

 

Liarreha ideato, sviluppato e costruito nei propri laboratori, le Vasche ad Ultrasuoni STARSONIC, le Autoclavi a Vapore di classe B, S e N e la Termosigillatrice Starseal.

 

Conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo, l’ampia gammadelle vasche ad ultrasuoni STARSONIC (da 0,6 a 43 litri) per la pulizia di strumentichirurgici, si contraddistingue per il materiale, studiato appositamente perdiminuire l’emissione sonora degli ultrasuoni e per la semplicitàd’utilizzo. È sufficiente impostare tempo e temperatura e avviare ilciclo; il sistema ad ultrasuoni STARSONIC comincia a lavorare, controllando automaticamente la frequenza inbase al carico inserito.

Cosa sono gli ultrasuoni: gliultrasuoni sono vibrazioni ad alta frequenza.La tecnologia ha permesso che questo segnale elettrico si trasformi, tramitetrasduttori piezoelettrici, in energia meccanica. L'energia meccanica delle vibrazioni si propaga uniformementeall'interno di un contenitore e l'alta frequenza produce il caratteristicofenomeno della cavitazione, cioè le onde di pressione danno origine allaformazione continua di microscopiche bolle che implodono. L'energia d'urto diqueste implosioni aumenta l'efficacia del sistema di pulitura penetrando anchenei più piccoli pori, fessure e cavità di un oggetto, anche per quelli dallageometria irregolare e complessa impossibili da trattare in modo soddisfacentecon metodi tradizionali.

 

Dopouna profonda ed accurata pulizia nelle Vasche ad Ultrasuoni entra in gioco, nelprocesso di sterilizzazione, Starseal,la termosigillatrice a ciclo continuo e temperatura costante. Starsela sigilla ed imbusta i ferri chirurgici, egrazie alla sua tecnologia di costruzione, consente di minimizzare il consumo energetico e diottenere tempi molto rapidi disaldatura senza tempi di raffreddamento tra sigillature consecutive.

L’ultimo passaggio, quello che porta al successo completo perottenere una vera Sterilizzazione, è il passaggio nell’Autoclave a Vapore, luogo in cui i microrganismi vengono eliminati definitivamentegrazie all’elevata temperatura del calore trasportato dal vapore.

 

In relazione alla capacità di sterilizzazione dei diversi tipi dicarichi, ci sono tre classi di Autoclavi a Vapore (Classe B, S, N). Ogni classedeve garantire cicli con obiettivo finale la sterilizzazione, conservarla econvalidarla con facilità, attraverso i test di sterilizzazione (Test di Bowie & Dick, Test di Helix, Test Vaporline e Testbiologico Bi-Ok).

 

Le autoclavi a vapore di classe B (“big small sterilizers”) sterilizzano qualsiasi tipodi carico: strumenti solidi, strumenti cavi di tipo A e B, porosi, imbustati enon. Funziona con il sistema a vuoto frazionato: c’è una  completarimozione dell’ aria con una sequenza di fasi di vuotoe pulsazioni in pressione ottenuteimmettendo vapore.

 

Le autoclavi a vapore di classe N (Naked solid products”) sterilizzano strumenti solidi nonimbustati attraverso il sistema a vuoto termodinamico che sfrutta l’azione del vapore che spinge l’ aria verso l’ esterno.

 

Le autoclavi a vapore di classe S (“Specified by the manufacture”: autoclavi conprestazioni precisate dal costruttore) non sono tutti uguali, e quelle inparticolare della Liarre si basano sul sistema a vuoto singolo dovesi ottiene l’ eliminazionedell’ aria tramite una piccola pompa per il vuoto.

Permette di sterilizzare strumenti solidi semplici, strumentiimbustati e piccoli carichi porosi.

 

 

Questi sono i numeri delle AutoclaviVapore by LIARRE:

 

40% risparmiodi tempo

60% risparmiodi acqua

30% risparmioenergetico

100% soddisfazionedei nostri clienti

da 4 a10 cicli di sterilizzazione per imbustati e non

8 cicli di sterilizzazione con 1 carico d’acqua

3 cicli Test: Helix test, Bowie & Dicktest, Vacuum test

3 capacità disponibili: 6 - 15 - 23 litri

4 vassoi in alluminio anodizzato in dotazione

60 paesi in tutto il mondo in cui esportiamo

Zeus, Neptune, Gea sono conformi alla EN 13060: 2004

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl