OpenOffice.org 2.4 nel segno dell'Associazione PLIO

OpenOffice.org 2.4 nel segno dell'Associazione PLIO OpenOffice.org 2.4 nel segno dell'Associazione PLIO La nuova release integra gli strumenti linguistici italiani e il filtro PDF/A sviluppati dai volontari attivi all'interno della comunità italiana Trieste, 27 marzo 2008 - L'Associazione PLIO annuncia OpenOffice.org 2.4, una nuova release della suite che vede l'integrazione degli strumenti linguistici italiani - il dizionario per la correzione ortografica sviluppato da Davide Prina e quello dei sinonimi sviluppato dagli studenti coordinati da Daniela Volta, socia del PLIO - e del filtro per il formato PDF/A sviluppato da Giuseppe Castagno, anch'egli socio del PLIO.

27/mar/2008 09.49.00 Italo Vignoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
OpenOffice.org 2.4 nel segno dell'Associazione PLIO

La nuova release integra gli strumenti linguistici italiani e il filtro PDF/A sviluppati dai volontari attivi all'interno della comunità italiana

Trieste, 27 marzo 2008 - L'Associazione PLIO annuncia OpenOffice.org 2.4, una nuova release della suite che vede l'integrazione degli strumenti linguistici italiani - il dizionario per la correzione ortografica sviluppato da Davide Prina e quello dei sinonimi sviluppato dagli studenti coordinati da Daniela Volta, socia del PLIO - e del filtro per il formato PDF/A sviluppato da Giuseppe Castagno, anch'egli socio del PLIO. Una dimostrazione del ruolo dell'Associazione PLIO e della comunità italiana all'interno di quella internazionale di OpenOffice.org.

E' stata semplificata la funzionalità di stampa e migliorata la gestione del formato PDF, con l'esportazione in PDF/A (OpenOffice.org è una delle poche applicazioni a offrire questa funzionalità). La font di default adesso è DejaVu, che supporta più lingue e localizzazioni rispetto al precedente BitStream Vera, nell'ambito di una serie di miglioramenti alle localizzazioni per le lingue da Hiligaynon a Quechua. Infine, la versione per Mac utilizza il player QuickTime e il correttore ortografico nativi della piattaforma.

"OpenOffice.org 2.4 nasce nel segno dell'Associazione PLIO, visto che il progetto per l'integrazione degli strumenti linguistici è partito da una nostra iniziativa e da una lettera di Roberto Galoppini a Simon Phipps, e che Giuseppe Castagno è uno dei nostri soci più attivi all'interno del gruppo degli sviluppatori", afferma Andrea Pescetti, Co-Maintainer di OpenOffice.org e Consigliere del PLIO.

OpenOffice.org 2.4 è la dodicesima release della serie 2.x (annunciata a ottobre 2005) e dimostra l'impegno della comunità verso un costante miglioramento del software. La versione italiana di OpenOffice.org 2.3 è stata scaricata più di 1,3 milioni di volte in poco più di sei mesi, con una media giornaliera - in crescita - di 6.786,78 download. La prossima versione 3.0 è prevista per l'autunno del 2008.

Le nuove funzionalità dei singoli moduli

Writer, il modulo di scrittura di OpenOffice.org, permette di selezionare in modo più facile la lingua per la correzione ortografica, consente agli utenti di definire le opzioni per la stampa del testo nascosto e dei segnaposti, offre delle migliori funzionalità di selezione del testo e di ricerca e sostituzione, e un maggior numero di scorciatoie da tastiera per gli stili dei paragrafi.

Calc, il foglio elettronico di OpenOffice.org, consente di inserire date e formule in modo più razionale, offre una funzionalità "smart" per la copia e lo spostamento di blocchi di celle, permette di trasformare i dati in colonne, e dispone di migliori funzionalità di stampa e filtraggio dei dati, e di un migliore Data Pilot.

Chart, il modulo per la grafica business utilizzato da OpenOffice.org, continua a evolvere rapidamente. Gli utenti meno esperti hanno un maggior numero di scelte di base per configurare il motore di grafica, mentre quelli avanzati hanno diverse opzioni per la personalizzazione dei grafici secondo le loro preferenze personali.

Base, il modulo per la gestione dei database, adesso supporta i file MS Access 2007 (formato accdb), e ha migliori funzioni di gestione di MySQL, Oracle/jdbc, e i database nativi (HSQL). Infine, è stato migliorato anche il Query Designer.

Download

OpenOffice.org 2.4 in italiano: http://it.openoffice.org/download/
Modelli in Italiano: http://wiki.services.openoffice.org/wiki/Modelli
OpenOffice.org nelle altre lingue: http://download.openoffice.org
Estensioni per OOo: http://extensions.services.openoffice.org

L’Associazione PLIO, Progetto Linguistico Italiano OOo, raggruppa la comunità italiana dei volontari che sviluppano, supportano e promuovono la principale suite libera e open source per la produttività negli uffici: OpenOffice.org. Il software usa il formato dei file Open Document Format (standard ISO/IEC 26300), legge e scrive i più diffusi tra i formati proprietari, ed è disponibile per i principali sistemi operativi in circa 100 lingue e dialetti, tanto da poter essere usato nella propria lingua madre da più del 90% della popolazione mondiale. OpenOffice.org viene fornito con la licenza GNU LGPL (Lesser General Public Licence) e può essere usato gratuitamente per ogni scopo, sia privato che commerciale.

PLIO, Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org: http://www.plio.it. Vola e fai volare con i gabbiani di OpenOffice.org: usalo, copialo e regalalo, è legale!

Per informazioni: Italo Vignoli (348.5653829), ufficiostampa@plio.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl