LabVIEW 8.6 accelera il test di dispositivi wireless grazie alle tecnologie multicore ed FPGA

29/ago/2008 11.30.47 National Instruments Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


L’ultima versione della piattaforma di Graphical System Design offre una maggiore flessibilità e produttività dei test in RF.


Milano, agosto 2008 �“ National Instruments ha annunciato l’uscita di LabVIEW 8.6, l’ultima versione della piattaforma software di graphical system design dedicata al controllo, al test e allo sviluppo di sistemi embedded. Basato sulla natura intrinsecamente parallela della programmazione grafica, LabVIEW 8.6 fornisce nuovi strumenti in grado di usufruire al meglio dei vantaggi offerti da processori multicore e field-programmable gate arrays (FPGA). Utilizzando l’ultima versione di LabVIEW, è possibile ridurre il tempo di sviluppo e aumentare la velocità di trasmissione in applicazioni complesse quali il test dei dispositivi wireless utilizzando nuove funzioni di analisi ottimizzate per il multicore e caratteristiche FPGA in grado di ridurre il tempo di compilazione e integrare rapidamente i core IP esistenti.

“Per rispondere alla crescente domanda di prestazioni ed efficienza in applicazioni all’avanguardia, dalla validazione di chip per semiconduttori al test di dispositivi di elettronica di consumo, è necessario l’impiego delle ultime tecnologie, tipo processori multicore e chip FPGA" ha affermato Dr. James Truchard, presidente, CEO e cofondatore di National Instruments. “Mediante la programmazione parallela con la piattaforma di graphical system design di LabVIEW, è possibile applicare queste nuove tecnologie in maniera semplice e rapida per ottimizzare prestazioni e funzionalità del test.”

Accelerare il test RF con gli algoritmi ottimizzati per multicore
Per rispondere all’enorme richiesta di dispositivi wireless, i test engineer si trovano ad affrontare  crescenti pressioni dovute alla rapida progettazione di sistemi di test. LabVIEW 8.6 e la piattaforma PXI sfruttano i recenti processori multicore commerciali per offrire un'ideale architettura di test software-defined e accelerare il test dei dispositivi RF. Allo stato attuale, gli ingegneri che intendono aumentare le prestazioni utilizzando i processori multicore devono impiegare strumenti software sequenziali, basati su testo per soddisfare il bisogno di parallelismo delle proprie applicazioni. La tecnologia multithread intrinseca di LabVIEW semplifica la programmazione parallela; l’ultima versione del software offre maggiori prestazioni grazie alle oltre 1.200 nuove funzioni di analisi ottimizzate per eseguire rapidamente calcoli ed elaborazione di segnali sui sistemi multicore.

Il nuovo NI GPS Toolkit per LabVIEW e l’ultima versione del NI Modulation Toolkit per LabVIEW forniscono dei miglioramenti per agevolare gli ingegneri nella creazione rapida di sistemi di test RF. NI GPS Toolkit espande la piattaforma PXI RF fino a includere la simulazione di segnali GPS da più satelliti, mentre il software NI Modulation Toolkit 4.1 fornisce 100 funzioni aggiuntive di analisi ottimizzata per multicore. Queste includono misure di ricampionamento frazionato e demodulazione QAM in grado di eseguire a una velocità di 200 volte superiore rispetto alle precedenti versioni del toolkit. Grazie a NI Modulation Toolkit, i risultati dei test per molte misure singole WCDMA sono di 20 volte più veloci rispetto ai tradizionali strumenti e nel caso di un insieme di misure WCDMA, i risultati dei test sono fino a 5 volte più veloci. È possibile mettere in atto il supporto multicore avanzato per LabVIEW 8.6 su tutti i toolkit di LabVIEW per il test RF per WiMAX, GPS, WCDMA, GSM, EDGE, trasmissione video, 802.11, Bluetooth, OFDM e MIMO, con pochissime modifiche alle applicazioni software esistenti.

Estendere la copertura di test con gli strumenti basati su FPGA
LabVIEW FPGA Module fornisce un intuitivo paradigma a flusso di dati per programmare i chip FPGA in maniera rapida e deterministica. Di conseguenza, è possibile utilizzare LabVIEW all’interno di sistemi di test automatizzati per integrare algoritmi personalizzati su strumenti basati su FPGA per l’esecuzione di elaborazione in linea o per l’emulazioni di parti del sistema. La strategia nel testare un dispositivo complesso, quale una centralina oppure un circuito integrato RF (RFIC), emulando i segnali di campo, spesso fornisce un metodo migliore di test funzionale e una maggiore copertura di casi d’uso. Questo ATE basato sull'emulazione, noto come protocol-aware ATE, combina l’hardware FPGA con i connettori elettronici standard disponibili sugli ATE tradizionali per offrire una risposta real-time intelligente al device under test (DUT).

LabVIEW FPGA Module 8.6 accelera lo sviluppo degli ATE basati sull’emulazione grazie a nuove core IP di elaborazione del segnale tipo una funzione per ridurre la dispersione spettrale da combinare con una FFT per analisi spettrali. Il nuovo Nodo CLIP (Component-Level IP) consente di importare facilmente le IP esistenti o di terze parti in LabVIEW FPGA, estendendo la strumentazione FPGA a ulteriori analisi inline personalizzate e applicazioni di co-processing. Inoltre, le nuove caratteristiche di simulazione in LabVIEW riducono il numero di compilazioni, dispendiose in termini di tempo, da eseguire per la validazione di un'applicazione FPGA su una macchina di sviluppo desktop. LabVIEW FPGA Module 8.6 fornisce inoltre maggiore supporto per i numeri a virgola fissa per lo sviluppo di complessi algoritmi matematici su strumenti dotati di FPGA.

Per saperne di più su LabVIEW 8.6 e scaricare una versione di valutazione, visita il sito www.ni.com/labview86. Il software è ora disponibile in DVD per una facile installazione e comprende una modalità di valutazione per l’intera piattaforma LabVIEW. Gli utenti dei servizi di manutenzione e supporto di LabVIEW, ricevono automaticamente la nuova versione di LabVIEW 8.6 o possono scaricarla dal Services Resource Center all'indirizzo www.ni.com/src. Gli utenti il cui software fa parte di una  Volume License Agreement (VLA) sono pregati di contattare i propri amministratori VLA per ricevere istruzioni sull’istallazione.

Informazioni su National Instruments
National Instruments (www.ni.com) sta rivoluzionando il modo in cui tecnici ed ingegneri possono progettare, prototipare e distribuire sistemi per la misura, l’automazione e le applicazioni embedded National Instuments distribuisce software commerciale come l'ambiente di sviluppo grafico NI LabVIEW e hardware modulare a costi ridotti ad oltre 25.000 diverse società in tutto il mondo. Nessuno tra i clienti di National Instruments contribuisce per oltre il 3% e nessun mercato per più del 10% del fatturato complessivo, garantendo all’azienda grande stabilità e consistenza. La sede di NI si trova ad Austin, Texas, e l’azienda ha oltre 4.800 dipendenti e filiali in 40 paesi. Nel corso degli ultimi nove anni, la rivista FORTUNE ha indicato NI come una delle 100 migliori aziende presso cui lavorare negli USA.

Per ulteriori informazioni stampa:

Pietro Guagliardo
Media Coordinator
National Instruments Italy srl
Tel 02-41309275
pietro.guagliardo@ni.com


Ulteriori contatti:

Nadia Albarello        
Marketing Communications Manager
National Instruments Italy srl
Tel 02-41309257
nadia.albarello@ni.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl