Il metodo e-llearning per le lingue straniere Tell Me More compie 10 anni: le ragioni di un successo nelle testimonianze degli utenti italiani.

Grazie alle avanzate competenze tecnologiche, ad una qualità pedagogica riconosciuta, alle équipe pluridisciplinari internazionali composte da esperti di software e linguisti, e ad un importante gruppo di partner, Auralog ha saputo sviluppare con TELL ME MORE soluzioni intelligenti per facilitare l'apprendimento delle lingue: l'inglese britannico e americano, lo spagnolo, il tedesco, il francese; lingue "esotiche" quali il cinese, l'arabo e il giapponese (con interfaccia del corso in inglese); l' italiano per stranieri.

Allegati

24/nov/2008 11.36.46 Prima Pagina Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

TELL ME MORE compie 10 anni

 

Tell Me more, il metodo di e-learning delle lingue straniere che si basa sulle tecnologie del  riconoscimento vocale, festeggia  10 anni di vita. Imparare  liberamente, seguendo i propri ritmi e le proprie specifiche esigenze: le ragioni del successo nelle testimonianze degli utenti italiani.

 

Milano, 24 novembre 2008  - Come primo editore al mondo ad aver applicato la tecnologia di riconoscimento vocale all’apprendimento delle lingue straniere, Auralog si è affermata negli anni fino a diventare leader europeo nel suo settore con il suo metodo TELL ME MORE, che compie ora 10 anni di vita.

 

Grazie alle avanzate competenze tecnologiche, ad una qualità pedagogica riconosciuta, alle équipe pluridisciplinari internazionali composte da esperti di software e linguisti, e ad un importante gruppo di partner, Auralog ha saputo sviluppare con TELL ME MORE soluzioni intelligenti per facilitare l’apprendimento delle lingue:  l’inglese britannico e americano, lo spagnolo, il tedesco, il francese; lingue “esotiche” quali il cinese, l’arabo e il giapponese (con interfaccia del corso in inglese); l’ italiano per stranieri.  Prodotti principali sono TELL ME MORE Performance, destinati agli adulti; TELL ME MORE Kids, per bambini da 4 a 11 anni; le soluzioni TELL ME MORE Corporate per l’e-learning nelle aziende;  TELL ME MORE Education per scuole e università.

 

Nata nel 1998, TELL ME MORE propone un metodo che applica in modo integrale la tecnologia del riconoscimento vocale per avviare un vero e proprio dialogo interattivo con il computer, che si rivolge all’utente, riconosce le sue risposte, valuta la sua pronuncia.  Ricchi contenuti video permettono di sviluppare la capacità di comprensione orale, con esercizi di doppiaggio su estratti di film in versione originale e dialoghi interattivi che aiutano a migliorare l’espressione orale. Innumerevoli esercizi e giochi permettono di lavorare sulla grammatica, sul vocabolario e sulla cultura propria del paese di cui si sta imparando la lingua.

 

La voce degli utenti

In occasione del decennale, Tell Me More ha intervistato un gruppo di utenti italiani che di recente hanno acquistato un prodotto e ha chiesto loro di raccontare la propria esperienza. Ecco alcune testimonianze.

 

Samuele, 24 anni, sta per laurearsi in Ingegneria Informatica e utilizza il corso Tell Me More English Performance completo, che include tutti i livelli di apprendimento (base, intermedio e avanzato). “Sto pensando di cercare lavoro in ambito informatico all’estero, probabilmente in Inghilterra, pertanto per me è essenziale acquisire una capacità di comunicare e interagire sia nel quotidiano, sia a livello professionale” ha spiegato. “Considerando poi il mio specifico ambiente, tutti i giorni mi trovo di fronte a testi, tutorial, guide in inglese, ed è raro reperire informazioni in italiano altrettanto complete: pertanto conoscere meglio la lingua mi aiuterà soprattutto nell’interpretare e comprendere i miei materiali di studio. Anche restando in Italia, avere un buon inglese sarà una marcia in più nel mondo del lavoro. Con Tell Me More ho trovato una soluzione che mi permette di lavorare liberamente, non avendo tempo per frequentare un corso tradizionale; in particolare sto apprezzando tutte le attività che permettono di migliorare nella lingua parlata, verificando la pronuncia grazie al riconoscimento vocale”.

 

Elisabet, 30 anni, vive in Italia e lavora come commerciale in una ditta di Trasporti. Nel suo lavoro la conoscenza delle lingue è un requisito essenziale. "Da quattro anni utilizzo i corsi Tell Me More, che mi sono serviti per imparare l'Inglese e l'Italiano: da poco ho iniziato a studiare anche il tedesco” spiega. “La cosa che più apprezzo di questi corsi è la possibilità di assecondare il mio ritmo di apprendimento, cosa che nei corsi tradizionali in aula non è sempre possibile: con un po' di disciplina, organizzo le mie ore di studio e decido io quali argomenti privilegiare, in che tipo di esercizi applicarmi maggiormente.

Usare il riconoscimento vocale per gli esercizi di comprensione e di lettura mi è molto utile, perché parlando fisso più facilmente nella memoria le parole e arricchisco il mio vocabolario. Quando ho imparato l'Italiano mi ha aiutato il fatto che nelle lezioni si utilizzassero immagini e situazioni realistiche, che poi ritrovavo nella vita di tutti i giorni".

 

 

Un metodo universale e riconosciuto da organizzazioni in tutto il mondo.

 

Il metodo Tell Me More è stato adattato per adeguarsi alle specifiche necessità dei discenti nei 65 paesi in cui Auralog è presente con i suoi prodotti ed anche alle diverse esigenze dei tre mercati in cui l’azienda opera: la formazione professionale, il settore educativo ed il grande pubblico.   Tutti i prodotti e servizi proposti – i DVD Rom per uso individuale, i corsi per scuole ed università,  i portali specifici destinati alle aziende sono identificati proprio dal marchio TELL ME MORE.

 

In questi dieci anni, il metodo è stato regolarmente migliorato per permettere agli utenti di beneficiare delle innovazioni tecnologiche e pedagogiche : è stata migliorata la modalità d’uso, sono state aggiunte nuove attività, si è accresciuta la precisione del riconoscimento vocale;  è stata aperta la partnership con EuroNews per completare i corsi su DVD con contenuti online rinnovati settimanalmente;  e sono stati lanciati nuovi servizi quali  le classi virtuali.  TELL ME MORE è così diventato il leader nell’apprendimento delle lingue straniere.

 

A riprova della qualità didattica del prodotto, TELL ME MORE è stato riconosciuto da un gran numero di organizzazioni in tutto il mondo, ricevendo ad esempio l’EuroPrix dell’Unione Europea (Premio speciale della Giuria), il premio MIM in Canada, gli Eddie Awards negli USA,  The Human Resources Award of greater China, EMMA Awards (categoria Education), il  Digita Preis in Germania, il Prix Möbius in Francia.

 

***

 

 

Auralog

Fondata nel 1987 da Nagi Sioufi, Auralog è specializzata nella realizzazione di soluzioni e-learning per l’apprendimento delle lingue. Prima casa editrice ad aver introdotto le tecnologie di riconoscimento vocale nei suoi software, Auralog ha declinato il suo metodo TELL ME MORE® in proposte per la formazione professionale, per l’education e per i consumatori; nel 2008 ha lanciato la prima scuola di lingue online. La società impega attualmente trecento persone, con filiali in USA; Germania, Cina, Spagna, Messico e Italia, e conta cinque milioni di utenti nel mondo.

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito:  http://it.tellmemore.com

 

 

***

Ufficio Stampa
Prima Pagina
Comunicazione

Caterina Ferrara, Tania Acerbi

Tel. 02 76 11 83 01

caterina@primapagina.it

tania@primapagina.it

 


 

 

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl