Sicurezza fisica nelle sale CED: con NetBotz di APC un sistema integrato di rilevazione, controllo e allarme per le minacce fisiche.

Allegati

01/dic/2008 14.36.17 Prima Pagina Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

La sicurezza fisica delle sale CED: con NetBotz® di APC un  sistema integrato

di rilevazione, monitoraggio e allarme per tutte le minacce fisiche

 

APC by Schneider Electric propone le soluzioni integrate NetBotz® per la protezione efficace dal singolo

armadio di rete al data center:  per vederle in azione è possibile visitare il sito http://testdrive.apcc.com

 

Desio (MI), 1 dicembre 2008 -  Le minacce fisiche alle apparecchiature IT includono problemi di alimentazione e raffreddamento, errori umani o eventi dolosi, incendi, perdite e qualità dell’aria: minacce che si presentano in modo distribuito e variabile, richiedendo un’accurata selezione e progettazione di sistemi di monitoraggio e prevenzione efficienti.

 

APC by Schneider Electric, accanto ai sistemi di protezione dell’alimentazione e di condizionamento per cui è leader riconosciuto a livello mondiale, propone le soluzioni NetBotz® per la protezione integrata dalle minacce fisiche.

Collegati alla rete IP, i dispositivi NetBotz sorvegliano gli spazi critici ed effettuano il monitoraggio preventivo di eventi visivi e condizioni ambientali, compresi temperatura, umidità, punto di rugiada, circolazione dell’aria e fenomeni sonori: il tutto in soluzioni scalabili,  adatte all’armadio di permutazione come alle sale CED di grandi dimensioni e alle installazioni aziendali..  Per selezionare la soluzione ideale, APCmette a disposizione il nuovo sito http://testdrive.apcc.com, dove è possibile visualizzare le demo dei principali prodotti e vederli in azione.

 

 

APC NetBotz®: protezione adeguata per qualsiasi ambiente

 

Armadi di rete: protezione mission critical

Gli armadi di rete odierni contengono un numero elevato di applicazioni mission critical in uno spazio che spesso è inferiore a quello ottimale, il che rende più che mai necessario dotarsi prodotti che garantiscano un accurato monitoraggio ambientale di temperatura, umidità e altri fattori di rischio a livello di rack o di sala e all’interno degli armadi di rete. La protezione offerta da NetBotz garantisce una sicurezza assoluta, grazie al controllo remoto degli accessi, alla videosorveglianza e all’invio di notifiche per segnalare rack non protetti e la presenza di personale non autorizzato.  La gestione centralizzata di più armadi e sale CED è resa ancora più semplice da InfraStruXure® Central, il software di gestione APC.

 

Le sale CED: proteggersi dalle minacce fisiche con semplicità

Grazie al monitoraggio ambientale a livello di rack, i prodotti NetBotz forniscono la protezione richiesta dalle sale CED più densamente popolate. L’utilizzo di gusci espandibili collegati a catena consente di ridurre al massimo il costo di monitoraggio per rack, mentre i dati rilevati dai sensori  agevolano l’analisi delle tendenze e la pianificazione.  Inoltre, le apparecchiature NetBotz semplificano l’installazione dei gusci, poiché il montaggio nei rack non richiede l’uso di utensili, è previsto il cablaggio CAT5 dei sensori ed è possibile la gestione centralizzata di più rack mediante InfraStruXure Central.

 

Riservatezza e sicurezza delle informazioni

Molti settori esigono oggi una maggiore sicurezza nel rispetto delle diverse normative e al fine di garantire la riservatezza e la sicurezza delle informazioni.  Con NetBotz Rack Access PX- HID si proteggono gli armadi NetShelter® SX dagli accessi remoti e locali non autorizzati, garantendo una migliore disponibilità e riservatezza dei dati. Ciò avviene limitando gli accessi mediante l’uso di un blocco elettronico basato su IP e schede di prossimità e catturando le informazioni relative all’apertura della porta di ogni singolo rack con un audit trail che permette il monitoraggio delle attività “al secondo”.

 

A tutto ciò si aggiunge la possibilità di scegliere l’opzione PoE (Power over Ethernet) per ridurre il cablaggio dei dispositivi con montaggio a paese e la possibilità di integrare sensori ambientali e videosorveglianza, impostando avvisi di accesso ai rack e registrando le immagini di tutto ciò che avviene nelle aree protette. Una pronta reattività ai problemi è garantita dalla possibilità di impostare varie soglie per ogni sensore, creando notifiche  differenziati (a livello informativo, di avviso, critico) che possono essere inviate tramite sistemi quali gestori SNMP, sistemi di posta elettronica, server Web, telefoni o cercapersone.

 

Monitoraggio attivo nel datacenter: NetBotz® 500

 

NetBotz 500 è una soluzione di monitoraggio attivo progettata per la protezione contro pericoli fisici, di natura umana o ambientale, che possono provocare interruzioni o fermo macchina nell'infrastruttura informatica. Questa suite scalabile di appliance, sensori, controlli dell'accesso e telecamere collegati in rete è stata progettata per la protezione di ambienti che spaziano in termini dimensionali dagli armadi di rete alle sale CED.

 

NetBotz 500 offre il monitoraggio via rete premium delle condizioni di sicurezza e ambientali nella sala CED. NetBotz 500 è in grado di effettuare monitoraggio e videosorveglianza per registrare qualsiasi intervento umano; controlla temperatura, umidità, apertura delle porte, contatti aperti, vibrazioni, presenza di fumo, effettua il monitoraggio audio bidirezionale ed il monitoraggio di sensori spot e a fune.  Tra le funzionalità supplementari di NetBotz 500 figurano l'integrazione con InfraStruXure Central e la possibilità di impostare allarmi definiti dall'utente.   

 

Il design modulare consente di installare sensori comunemente utilizzati tra le appliance NetBotz, ed è possibile inviare in tutta una serie di formati allarmi opzionali definiti dall'utente che si integrano facilmente nelle policy di intervento. Utilizzando il software di management InfraStruXure Central è possibile gestire appliance NetBotz multiple nella sala CED, ed associare la videosorveglianza tramite lo strumento InfraStruXure Central Surveillance, che consente di visualizzare una singola vista di telecamere multiple, di cercare e reperire video in modo rapido e di effettuare il "tagging" di video clip importanti.

 

 

#   #   #

APC by Schneider Electric

APC by Schneider Electric, leader mondiale dei servizi per l’alimentazione ed il condizionamento di precisione, offre i migliori prodotti, software e sistemi per applicazioni domestiche, aziendali, Data center e ambienti industriali. Sostenuta dalla leadership e dall’esperienza della divisione Critical Power & Cooling Services di Schneider Electric, APC propone  soluzioni progettate e installate a regola d’arte e ne cura la manutenzione per l’intero ciclo di vita. Grazie al suo costante impegno nella ricerca e innovazione, APC offre soluzioni energetiche all’avanguardia ed efficienti per applicazioni tecnologiche e industriali critiche. 

Nel 2007, Schneider Electric ha acquisito APC che, unendosi ad MGE UPS Systems, ha dato vita alla nuova Business Unit “Critical Power & Cooling Services” di Schneider Electric facendo registrare, già nel 2007, ricavi record di 3,5 miliardi di dollari (2,4 milioni di Euro), impiegando 12.000 persone in tutto il mondo.

 APC propone gruppi di continuità (UPS), unità di raffreddamento di precisione, rack, prodotti per la sicurezza fisica e ambientale, software di progettazione e gestione e l’architettura APC InfraStruXure®, la più completa soluzione integrata di alimentazione, raffreddamento e gestione presente sul mercato.

Schneider Electric, con i suoi 120.000 dipendenti e sedi in 102 paesi del mondo ha registrato nel 2007 un fatturato pari a 17,3 miliardi di Euro.  Per maggiori informazioni su APC visitare il sito: www.apc.com/it

 

Tutti i marchi appartengono ai relativi proprietari.

 

#   #   #  

Per maggiori informazioni:

Cinzia Martelli

Caterina Ferrara, Benedetta Campana

APC by Schneider Electric

Prima Pagina Comunicazione

Tel. 0362 488020/Fax 0362 488077

Tel. 02.76118301/ Fax. 02.76118304

cinzia.martelli@apcc.com

caterina@primapagina.it

benedetta@primapagina.it

 

 

 

 

Caterina Ferrara

Prima Pagina Comunicazione
Via Ciro Menotti, 11
20129 - Milano
Tel: +39 0276118301
Fax: +39 0276118304

Vi informiamo che i Vostri dati personali vengono trattati in rispetto del Codice in materia dei dati personali e ne viene garantita la sicurezza e la riservatezza.
Per i nostri trattamenti ci avvaliamo di responsabili ed incaricati il cui elenco è costantemente aggiornato e può essere richiesto rivolgendosi direttamente alla Società titolare al numero di telefono 02 76118301. In qualsiasi momento potrete fare richiesta scritta alla Società titolare per esercitare i diritti di cui all¹art. 7 del D.lgs 196/2003 (accesso correzione, cancellazione, opposizione al trattamento, ecc.).

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl