Microspie GSM, la soluzione per la sorveglianza a distanza

Per poter garantire una sorveglianza più accurata possibile, ed al tempo stesso salvaguardare gli agenti contro eventuali rischi, la soluzione più adatta è quella che prevede l'utilizzo di una microspia GSM, occultabile ad esempio all'interno di un autoveicolo.

16/giu/2009 23.29.46 Max Besson Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Per i tutori dell’ordine, la sorveglianza dei sospetti è una delle risorse essenziali per la raccolta di prove ed informazioni che consentano di assicurare dei criminali alla giustizia. Per poter garantire una sorveglianza più accurata possibile, ed al tempo stesso salvaguardare gli agenti contro eventuali rischi, la soluzione più adatta è quella che prevede l’utilizzo di una microspia GSM, occultabile ad esempio all’interno di un autoveicolo.

 

Con la crescente miniaturizzazione delle tecnologie di monitoraggio, è ora possibile utilizzare apparecchiature che espandono il raggio d’azione delle tradizionali microspie ambientali. Infatti, unendo ad un microfono miniaturizzato una scheda SIM, proprio come quella di un normale cellulare, ed un potente microprocessore, è possibile far sì che le conversazioni di un sospetto criminale vengano trasmesse non più a poche centinaia di metri di distanza, ma a distanze illimitate, usando la rete telefonica GSM.

 

Così facendo, installando per esempio una microspia GSM all’interno dell’automobile del sospetto, è possibile seguirne tutti gli spostamenti, stando comodamente seduti a distanza di sicurezza. Infatti, grazie al suo sensore ad attivazione vocale o motoria, il microtrasmettitore si attiva solo in presenza di un movimento o di un suono, oppure all’accensione del veicolo sotto controllo.

 

Un ulteriore livello di protezione è dato dal fatto che tali cimici GSM  sono programmabili a distanza, con un semplice SMS inviato da un telefono cellulare, il cui numero sarà stato impostato in precedenza nella memoria della microspia. Inoltre, la microspia potrà inviare, sempre verso lo stesso numero, un SMS di notifica di attività, ad esempio al momento dell’accensione o dello spegnimento del veicolo, cosa molto utile ai fini della ricostruzione dei movimenti della persona sotto controllo.

 

Ma la funzione certamente più importante è certamente quella che consente di ascoltare le conversazioni in diretta, ed essere così in grado di agire in tempo reale in caso di emergenza. Come appena detto, il microtrasmettitore GSM vi invierà un messaggio SMS al momento dell’attivazione, e a questo punto potrete scegliere se ascoltare in diretta cosa sta avvenendo nei dintorni, grazie al sensibilissimo microfono nascosto che può captare suoni fino a 10 metri di distanza.

 

In fatto di chiarezza del suono, poi, le microspie GSM, soprattutto quelle progettate per essere occultate all’interno di un’automobile, sono dotate di filtri antirumore, che consentono di ridurre al minimo i rumori del motore e del traffico, a tutto vantaggio della facilità di ascolto delle voci.

 

Per ottenere maggiori informazioni a proposito di microspie GSM, microspie ambientali, ed una vasta gamma di apparecchiature per la sorveglianza e per la protezione, potete visitare il sito di Endoacustica, uno dei più affidabili e rinomati  operatori del settore.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl