Per ascoltare a distanza, un microfono direzionale è il vostro migliore alleato

25/giu/2009 23.27.09 Max Besson Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Al giorno d’oggi, criminali e malfattori fanno largo uso delle moderne tecnologie per proteggersi da infiltrazioni ed intercettazioni da parte delle forze dell’ordine, ma a volte il sistema migliore per proteggersi dall’ascolto segreto può essere quello di incontrarsi di persona, in un luogo che si ritiene sicuro.

Ma se le forze dell’ordine riescono ad individuare il luogo dell’incontro, hanno la possibilità di ascoltare le conversazioni all’interno di questo luogo, anche trovandosi a distanza, tramite un microfono laser.

 

In questo modo, potranno ascoltare le conversazioni che si svolgono all’interno della stanza, stando a distanza di sicurezza ed evitando ogni tipo di rischio.

Scopriamo ora come funzionano questo tipo di microfoni direzionali.

 

I microfoni laser sono costituiti da un trasmettitore e da un ricevitore. I trasmettitori laser emettono un invisibile fascio di raggi infrarossi, che può essere inviato ad una distanza fino a un miglio (1600 metri circa). Tale fascio di raggi va puntato verso il vetro di una finestra, e leggerà le vibrazioni del vetro stesso, causate dalle voci all’interno della stanza.

 

Il raggio viene riflesso dalla finestra, e a questo punto basterà piazzare il ricevitore alla giusta angolazione, basandosi sul principio dell’angolo di riflessione della luce. Il ricevitore decodifica le vibrazioni del vetro, e le traduce in voci e suoni rendendole ascoltabili ed utilizzabili per la raccolta di prove contro criminali, mafiosi e quant’altro. Per ulteriore sicurezza, sia il ricevitore che il trasmettitore hanno l’aspetto di una normale macchina fotografica per non destare sospetti.

 

Oltre ai microfoni laser, esistono svariati altri tipi di microfoni direzionali, microfoni a parabola e ricevitori ultrasonici in grado sia di captare suoni a distanza, che di rilevare suoni non percepibili dall’orecchio umano aiutando a prevenire catastrofi naturali o eventi accidentali quali fughe di gas, o più semplicemente aiutando ad assicurare pericolosi criminali alla giustizia.

 

Per quest’ultimo genere di utilizzo, un utilissimo accessorio è rappresentato dai microfoni miniaturizzati, che possono essere nascosti pressoché ovunque grazie alle loro dimensioni ridottissime e che, collegati via cavo ad un trasmettitore radio, potranno trasmettere il risultato delle loro intercettazioni ad un operatore appostato a distanza di sicurezza.

 

Per maggiori dettagli su questo genere di microfoni direzionali, microfoni laser ed una vasta gamma di apparecchiature per la sorveglianza e per la lotta al crimine, potete visitare il sito di Endoacustica, uno dei più rinomati  operatori del settore, con una lunga esperienza nella sorveglianza elettronica.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl