IVECO IN EUROPA PER L'ECOLOGIA

IVECO IN EUROPA PER L'ECOLOGIA Il CEO di Iveco, presente all' European Logistics Summit 2010 di Bruxelles, ha spiegato che le motorizzazioni Diesel continueranno a ricoprire un ruolo dominante nel trasporto stradale europeo, pur essendo progressivamente affiancate da soluzioni alternative quali il gas naturale, l'elettrico e l'ibrido (Diesel-elettrico).

04/gen/2011 22.54.19 Luther Blissett Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il CEO di Iveco, presente all’ European Logistics Summit 2010 di Bruxelles, ha spiegato che le motorizzazioni Diesel continueranno a ricoprire un ruolo dominante nel trasporto stradale europeo, pur essendo progressivamente affiancate da soluzioni alternative quali il gas naturale, l’elettrico e l’ibrido (Diesel-elettrico). Alfredo Altavilla, nuovo A.D. di Iveco, ha partecipato al convegno con un intervento sul ruolo della tecnologia a supporto di un sistema logistico sostenibile. Il convegno, dedicato al futuro del trasporto e dell’industria logistica europea, è stato organizzato da AEL (Alliance for European Logistics), di cui Iveco (leader nel settore gru camion e furgoni commerciali) è uno dei soci fondatori.

Altavilla ha inoltre sottolineato che l’impegno economico delle aziende del settore per lo sviluppo di nuove tecnologie produrrà benefici sostanziali sulla qualità dell’aria solo se verranno messe in atto politiche di rinnovo del parco macchine circolante ormai obsoleto. L’industria automotive, negli ultimi anni, ha realizzato ingenti investimenti sia per raggiungere i severi limiti di emissione europei, sia per promuovere lo sviluppo dei combustibili rinnovabili di seconda generazione; a questo proposito Iveco si è proposta al mercato con una nuova gamma di furgoni a metano.

Varie sone le dimensioni autoarticolato riguardanti i veicoli commerciali con massa totale a terra superiore a 3,5 t e per i quali il consumo di combustibile, e di conseguenza le emissioni di CO2, rappresentano il fattore discriminante d’acquisto per gli operatori del trasporto: qualsiasi misura il legislatore intenda adottare in questo settore deve essere orientata a rafforzare la competitività sul mercato e non a distorcerla. Alfredo Altavilla ha concluso il proprio intervento ribadendo l’impegno di Iveco per un trasporto sostenibile in cui ecologia ed economia rappresentano i driver più importanti che guidano le scelte strategiche dell’intera azienda.

Luther Blissett

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl