Alt! Un fiorino!

Di questo mezzo erano disponibili sul mercato un modello tradizionale, un modello Panorama e un modello Pick-up.

18/apr/2011 11.08.22 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se avete una società che ha bisogno di effettuare consegne oppure più filiali di una stessa azienda che necessita di trasportare molte merci ingombranti da un punto vendita ad un altro, starete pensando sicuramente all’acquisto di un furgone che possa essere adatto alle vostre esigenze. Uno dei più diffusi mezzi di questo tipo è il Fiat Fiorino. La prima versione nasce addirittura nel 1977 quando la famosa casa di produzione auto italiana progetta un furgone basato sulla seconda serie della 127, utilitaria che in quegli anni ebbe molto successo.

Già nel 1981 ricevette un restyling che introdusse un motore diesel e che portò l’unica versione a benzina alla potenza di 1050 cm cubici. Altre tre revisioni sono state realizzate prima che venisse sostituito dalla casa torinese dall’introduzione sul mercato della Doblò. Nel 1987 venne rilasciata una versione più moderna basata sulla Fiat Uno. Di questo mezzo erano disponibili sul mercato un modello tradizionale, un modello Panorama e un modello Pick-up. Nel 1992 e nel 1997 vennero rivisti l’aspetto esteriore ridisegnando mascherine e fari e volume di carico e portata.

Nel 2007 al salone Transpotec-Logitec di Milano venne presentato un nuovo mezzo adatto al trasporto dei leggeri carichi commerciali che riprende il glorioso nome Fiorino e si ripresenta sul mercato. Per chi fosse interessato quindi sono disponibili modelli nuovi e usati per ogni necessità. Certo non sarà una Mercedes 220 o una Ferrari ma dal punto di vista pratico è la giusta via di mezzo tra l’agilità che richiede girare per la città e lo spazio necessario per caricare la merce che dovete trasportare. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl