Il sogno dell’acquisto di una BMW

Se il vostro sogno è comprare un'auto di classe ma lo stipendio non ve lo permette rivolgetevi al settore di mercato che gestisce le auto usate.

16/mag/2011 20.05.00 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Avete le passione per le auto sportive o di lusso? Se il vostro sogno è comprare un’auto di classe ma lo stipendio non ve lo permette rivolgetevi al settore di mercato che gestisce le auto usate. In questo modo il desiderio irresistibile di mettere le mani sul volante di una BMW 525d potrebbe essere più facile da assecondare.

 

Forse non tutti sanno che la famosa casa automobilistica tedesca prima di produrre veicoli a quattro ruote ha cominciato a muovere i propri passi sul mercato grazie a motori areonautici e motociclistici. La Bayerische Motoren Werke GmbH viene fondata nel 1917 grazie alle commissioni orientate alla produzione di motori per gli aerei da guerra. Due anni dopo, a guerra finita e a causa delle dure restrizioni imposte alla Germania, venne vietata la costruzione di aeroplani per cui la società cominciò la progettazione di motori per motociclette, motocarri e imbarcazioni.

 

Solo dal 1929 la BMW cominciò la produzione di motori per gli autoveicoli. All’inizio la produzione si concentrò su una utilitaria simile alla Austin Seven, di origine inglese, in seguito sposto l’attenzione verso un target di classi sociali più alte.

 

Così inizia la storia gloriosa del marchio che ancora oggi sforna dei bolidi desiderati da tutti gli ambienti sociali. C’è chi compra un’auto entrando in un concessionario e chi aspetta l’affare d’oro che gli permetterà di sfrecciare per la città con il proprio sogno nel cassetto, magari una BMW M3 usata. Almeno fino a quando non capiterà la prossima, irresistibile, offerta.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl