Raddoppiano i voli tra Fiumicino e l'aeroporto di Berlino- Tegel

23/mag/2011 22.27.24 Phinet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Aeroporti di Roma, raddoppiano i voli tra il Leonardo da Vinci e il Berlino-Tagel.

Air Berlin si rafforza su Roma. Da inizio maggio è scattato il raddoppio dei voli tra Fiumicino e l'aeroporto di Berlino-Tegel, con l'avvio del "double daily" sulla tratta, ovvero di un doppio collegamento giornaliero diretto sia in andata che in ritorno. Un potenziamento che consente quindi, soprattutto a chi viaggia per lavoro, di partire da una delle due capitali al mattino e di rientrare la sera stessa. Ma la strategia della compagnia tedesca, in particolare sul versante dei viaggi d'affari, punta ad attrarre la clientela business con offerte mirate: sono già 200 le Pmi del Lazio che hanno aderito al programma di fidelizzazione su misura lanciato dal vettore.
«Il potenziamento sulla rotta Roma-Berlino - ha detto Joachim Hunold, ad di AirBerlin, presentando il nuovo volo operativo sulla capitale e lanciando una raccolta fondi, in accordo col Vicariato, per il restauro della basilica di Santa Maria in Montesanto in piazza del Popolo - fa parte del piano di sviluppo che stiamo portando avanti sul mercato italiano, il secondo in termini di   traffico per Air Berlin, dopo la Spagna. Centrale è il ruolo di Fiumicino, che diventerà un hub sempre più importante».
Nel dettaglio, con l'incremento dei collegamenti appena attivato, la compagnia tedesca opera 43 voli diretti alla settimana tra Fiumicino e le destinazioni in Germania e Austria. Oltre alla rotta su Berlino, che passa da 7 a 14 frequenze settimanali, il vettore collega Roma due volte al giorno anche con Vienna. A completare la lista delle tratte servite, ci sono i giornalieri per Amburgo e Düsseldorf, e il trisettimanale verso Norimberga. Il rafforzamento di Air Berlin, in particolare verso la capitale tedesca, è rilevante: i voli passeranno dai 148 della stagione estiva 2010 (maggio-ottobre) ai 236 dello stesso periodo di quest'anno.
«Il raddoppio dei voli per Berlino - afferma Susanna Sciacovelli, direttore generale Italia di Air Berlin - permetterà di effettuare andata e ritorno in giornata. Un passo fondamentale soprattutto per chi vola per business, oltre che per i viaggi di turismo. In generale, il riempimento degli aerei per le tratte su Roma è di almeno il 70%. Per chi parte da Fiumicino e sbarca negli aeroporti in Germania sono molte le coincidenze offerte da Air Berlin per proseguire verso altre destinazioni a livello globale». Sia sul mercato domestico tedesco che verso mete europee, dalla Scandinavia ai Paesi dell'Est, fino a Russia, Medio Oriente e Stati Uniti. Un network destinato ad ampliarsi con l'ingresso nell'alleanza Oneworld (di cui fanno parte, tra l'altro, British, Iberia, Cathay Pacific), che sarà completata a inizio 2012, ma che già ha portato ad accordi con American Airlines e Finnair.
Uno dei principali obiettivi della compagnia tedesca, che lo scorso anno ha segnato un fatturato di circa 3,7 miliardi, è accrescere la quota di viaggi d'affari gestiti sullo scalo capitolino. Per farlo sono state lanciate diverse proposte dedicate alle imprese, a partire dal "business point program", rivolto alle aziende con almeno tre dipendenti, che consente l'accumulo di punti per ogni volo acquistato (con biglietti premio al raggiungimento di determinate soglie), sia per la società che per il singolo viaggiatore. «Sono circa 200 le imprese nel Lazio che hanno aderito al nostro programma di fidelizzazione - rivela Sciacovelli -. A livello regionale, inoltre, abbiamo siglato circa 100 contratti corporate, che garantiscono tariffe fisse alle ditte che viaggiano per lavoro: di questi, il 70% sono stati firmati con Pmi».

FONTE:

Il Sole24Ore.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl