Aeroporti di Roma, Fabrizio Palenzona, delegazioni da tutto il mondo per celebrazioni 150 anni

03/giu/2011 18.00.46 Phinet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Aeroporti di Roma, guidata da Fabrizio Palenzona ospita un carosello di arrivi: tra Fiumicino e Ciampino 80 delegazioni da tutto il mondo

Dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon al presidente israeliano Shimon Peres, da re Juan Carlos di Spagna al presidente afghano Hamid Karzai: è fitto il programma di arrivi previsto tra oggi e domani all'aeroporto Leonardo da Vinci e a quello di Ciampino delle personalità da tutto il mondo che assisteranno a Roma ai Fori Imperiali alla tradizionale parata militare che quest'anno cade nel 150/mo anniversario dell'unita' d'Italia. A fare da “apripista” al Leonardo da Vinci, poco dopo le 10, è stato, tra stringenti misure di sicurezza, il presidente della Repubblica di Malta George Abela, mentre a “chiudere” sarà stasera il presidente di Israele, Shimon Peres. Ma è davvero lunga la sequenza di sbarchi di personalità e delegazioni straniere previste oggi con voli speciali e di linea nei due aeroporti della Capitale, dove è un viavai continuo di scorte e staffette di Polizia e Carabinieri. Così come è tutto pronto nell'aeroporto militare di Pratica di Mare dove nel tardo pomeriggio atterrerà l'aereo speciale con a bordo il presidente russo Dmitry Medvedev.
Solo al Leonardo da Vinci nell'arco di 12 ore, dalle 10 alle 22, sono 25 gli arrivi in programma: una media di uno ogni mezz'ora. Tra le autorità attese, il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon e, dopo il maltese George Abela, altri sei Capi di Stato: Bamir Topi (Albania); Ilham Aliyev (Azerbaigian); Demetris Christofia (Cipro); Olafwur Ragnar (Islanda), Marian Lupu (Moldova) oltre a Perese. Dalla Cina arrivera' poi il vice presidente Xi Jinping. Mentre da Grecia e Portogallo giungeranno a Roma i presidenti del Parlamento Philippos Petsalniko e Jaime Gama. A rappresentare Francia ed Estonia saranno, invece, i rispettivi presidenti del Senato Gerard Larcher e Ene Ergma. Sei sono inoltre i ministri degli Esteri dati in arrivo da Egitto, Giordania, Marocco, India, Paesi Bassi e Svezia. Due, infine, i Principi ereditari di Liechetenstein e Lussemburgo ai quali va aggiunto il presidente dell'Unione Africana, Jean Ping.
Quasi contemporaneamente nel settore militare dell'aeroporto di Ciampino, dove intorno alle 14 è previsto l'arrivo del presidente afghano Hamid Karzai, si susseguono gli arrivi delle delegazioni ufficiali provenienti da quasi tutti i Paesi europei. Sempre a Ciampino, ma nella giornata di domani, sono in programma gli arrivi di re Juan Carlos di Spagna e del presidente della Repubblica Federale tedesca Christian Wulff.

FONTE:

Telenews

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl