Fabrizio Palenzona (Adr): 4 passi in Aeroporto, per affrontare il viaggio in serenità

Fabrizio Palenzona (Adr): 4 passi in Aeroporto, per affrontare il viaggio in serenità.

Persone Terminal, Fabrizio Palenzona, Leonardo da Vinci
Luoghi Roma, Israele, Limiti, Stati Uniti d'America
Organizzazioni IATA, Alitalia, KLM, United Airlines, American Airlines, Air France
Argomenti trasporti

26/ago/2011 20.19.24 Phinet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ecco i consigli di Aeroporti di Roma, guidata da Fabrizio Palenzona, per i propri passeggeri. Limiti e condizioni per i bagagli a mano e da stiva, cosa è consentito portare a bordo, quanto tempo prima della partenza è opportuno recarsi in aeroporto, da quale Terminal parte la compagnia con cui si viaggia.

IL BAGAGLIO A MANO E DA STIVA: LIMITI E CONDIZIONI
Le operazioni di accettazione al volo, il cosiddetto check-in, sono curate dagli handler o direttamente dalle compagnie aeree che: controllano i biglietto; controllano l’identità del passeggero; emettono le carte d’imbarco; ritirano il bagaglio da caricare in stiva. Il timore che prova qualunque viaggiatore è che il proprio bagaglio non raggiunga la destinazione, soprattutto in periodi “caldi” per l’aeroporto, come i mesi estivi, quando, come accaduto a luglio, i viaggiatori in partenza sono stati oltre 130.000.

Per evitare ciò è importante:

  • rendere identificabile il proprio bagaglio, all'interno e all'esterno, con i dati personali (nome, cognome, indirizzo temporaneo e permanente, numero di telefono) e caratterizzarlo con etichette o adesivi, per consentirne l’immediato riconoscimento
  • rimuovere eventuali etichette di viaggi precedenti

Per le misure e il peso consentiti, il suggerimento è di rivolgersi al vettore con cui si è scelto di viaggiare, per conoscere i dettagli e le tariffe sull'eventuale eccedenza, diverse a seconda della compagnia.

Oltre al solo bagaglio a mano è consentito portare a bordo:

  • borsetta, borsa portadocumenti
  • macchina fotografica, videocamera, lettore CD, personal computer (separatamente per ispezione)
  • soprabito o impermeabile
  • ombrello richiudibile
  • stampelle o altro mezzo per deambulare
  • culla per neonati
  • articoli da lettura
  • articoli acquistati nei "duty free shop", sigillati in busta trasparente con lo scontrino visibile dall’esterno
  • non sono ammessi, indosso e nel bagaglio a mano, oggetti che possano costituire armi improprie (ad es. forbici, coltelli, limette e ombrelli a punta metallica), indipendentemente dalle misure

Consigliamo di rivolgervi alla compagnia per avere conferma circa gli oggetti consentiti a bordo.

Per i bagagli che eccedono le dimensioni ordinarie, è possibile , sia in partenza, sia in arrivo, disporre di infrastrutture dedicate, identificate con chiarezza dai relativi pittogrammi.

A tal proposito si ricorda che la IATA, l’organizzazione che riunisce 230 compagnie aeree (93% del traffico aereo mondiale di linea) provenienti da oltre 100 nazioni del mondo, ha premiato a giugno Aeroporti di Roma e Alitalia per il miglioramento registrato nel primo semestre 2011 nella riduzione del numero di bagagli disguidati in partenza (diminuiti di oltre il 44% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).

QUANTO TEMPO PRIMA RECARSI IN AEROPORTO
Il primo pensiero di chi intraprende un viaggio è spesso legato ai tempi da rispettare.
Generalmente è sufficiente raggiungere l’aeroporto un’ora e mezza prima della partenza, per i voli nazionali e due ore e mezza prima per quelli internazionali, tuttavia, è preferibile seguire le indicazioni suggerite della compagnia aerea con la quale si viaggia, in tempo utile compatibile con le operazioni di check-in, così come stabilito dai vettori.

DA QUALE TERMINAL PARTE LA COMPAGNIA CON CUI SI È SCELTO DI VOLARE
Il Leonardo da Vinci ospita numerose compagnie aeree e dispone di quattro Terminal (T1, T2, T3 e T5) riservati ai voli nazionali, internazionali ed intercontinentali.

Ciascuna compagnia aerea ha il proprio Terminal di riferimento:

  • TERMINAL 1: voli nazionali e voli Schengen di Alitalia - Air One, KLM ed Air France (alleanza Sky–Team) - e delle compagnie Luxair ed Air Italy
  • TERMINAL 2: EasyJet – BlueAir – WizzAir
  • TERMINAL 3: voli nazionali, Schengen ed extra Schengen (operati dai vettori non precedentemente e successivamente citati)
  • TERMINAL 5: voli diretti negli Stati Uniti e Israele operati dai vettori statunitensi e israeliani: Delta; U.S. Air; United Airlines; Continental Airline; El AL; American Airlines; Israir

FONTE: Sala stampa Aeroporti di Roma

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl