Auguri alla centenaria Chevrolet

14/set/2011 11.07.18 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Chevrolet si prepara a festeggiare i suoi primi 100 anni in grande stile con una serie di attività in tutto il mondo; il marchio, proprietà della General Motors, ha ormai raggiunto una diffusione planetaria, ottenendo risultati incoraggianti che fanno ipotizzare ai vertici aziendali la possibilità di spostare alcune produzioni anche nel vecchio continente.

La casa fondata dallo svizzero Louis Chevrolet (insieme all’americano William C. Durant) il 3 novembre 1911 ha avuto una prima parte del 2011 da record, incrementando le vendite nei suoi primi cinque mercati; Stati Uniti (+16%), Brasile (+0,4%), Cina (+15%), Canada (+8%) e Russia.

La crescita è dovuta all’immissione nel mercato di nuovi modelli come la spark, la aveo, la orlando e soprattutto la compatta cruze, che ad agosto ha fatto registrare per il quinto mese di fila una vendita di almeno 20.000 unità solo negli USA.

Per adesso i risultati nel mercato italiano non hanno raggiunto questi standard elevati, almeno a guardare i dati resi noti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Nel mese di agosto chevrolet fa segnare un – 8,93%, una percentuale che diventa ancora più pesante se si guarda al periodo gennaio-agosto, in cui la perdita totale rispetto all’anno precedente arriva addirittura al 13,56%.

In attesa dei nuovi modelli che saranno presentati al Salone di Francoforte, ai quali è affidato il compito di invertire la tendenza nel nostro paese, chevrolet si consola con i dati relativi alle auto di seconda mano.

Evidentemente gli italiani preferiscono acquistare un modello di chevrolet captiva usato o una corvette usata; nei primi otto mesi dell’anno le vendite di un usato chevrolet hanno fatto segnare un + 5,96% e nel solo mese di agosto la crescita è del 20,61%.

Il cravattino dorato, anche se di seconda mano, mantiene il suo fascino!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl