Fabrizio Palenzona Adr Security: 3 sale operative e 500 telecamere disseminate in aeroporto

25/ott/2011 10.06.07 Phinet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Aeroporti di Roma, Fabrizio Palenzona, al Leonardo da Vinci tre sale operative h24. Tre unità di immagazzinamento dati ad altissima capacità permettono di riprodurre e conservare tutte le immagini registrate dalle 500 telecamere disseminate in aeroporto, delle quali 26 sono ad altissima risoluzione e consentono il focus sui dettagli, mentre circa 200 sono motorizzate e orientabili in tutte le direzioni.

Numeri al servizio della sicurezza

  • 550 metri quadri di superficie totale (tre sale e locali tecnici)
  • 500 telecamere (26 high definition e 200 Dom, motorizzate e orientabili a 360°)
  • 26 monitor LCD da 19"
  • 24 monitor al plasma da 50"
  • 206 decodificatori di segnale da analogico a digitale
  • 14 workstation operative
  • 7 server gestionali ad alta capacità
  • 8 tastiere di comando per le telecamere Dom
  • 1 centrale telefonica con 30 linee disponibili
  • 2 sistemi Ups di energia da 66 Kva
  • 2 sistemi di condizionamento e recupero di calore a 18 Kw
  • 1.000 ore di addestramento per i nuovi sistemi e apparati

La centrale è composta da tre sale operative, che ospitano, 24 ore su 24, gli agenti della Polaria e le guardie giurate di ADR Security e sono caratterizzate da elevata tecnologia, ampi spazi confortevoli e autonomia di sistemi e impianti. Tutto ciò che è presente nelle sale finanziate da ADR testimonia l'uso di tecnologia ad alto livello per garantire la sicurezza ai 36 milioni di passeggeri che transitano ogni anno a Fiumicino e alle decine di migliaia di operatori che ogni giorno vi lavorano.

Le postazioni di lavoro nelle sale sono intercambiabili e dotate di nuovi apparati, che permettono di collegare telefonicamente la sala con l'esterno e, nello stesso tempo, con le radio individuali in dotazione agli addetti ADR Security e alla Polaria. Una centrale telefonica con più di 30 linee per la fonia, i fax e la radio gestisce velocemente il frenetico scambio di comunicazioni che avviene nelle sale. I computer, in rete tra loro e protetti contro eventuali attacchi informatici, controllano il funzionamento di 500 telecamere, garantendo il continuo invio di immagini ai monitor.
Tre unità di immagazzinamento dati ad altissima capacità permettono di riprodurre e conservare tutte le immagini registrate dalle 500 telecamere disseminate in aeroporto, delle quali 26 sono ad altissima risoluzione e consentono il focus sui dettagli, mentre circa 200 sono motorizzate e orientabili in tutte le direzioni. Infine, i sistemi di condizionamento e di alimentazione delle sale sono stati duplicati, per garantire l'assoluta autonomia e continuità energetica in caso di possibili guasti o blackout.

FONTE: Aeroporti di Roma

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl