La manutenzione dei pneumatici

Quante volte vi preoccupate dello stato dei pneumatici della vostra auto?

29/mar/2012 09.22.09 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Quante volte vi preoccupate dello stato dei pneumatici della vostra auto? Nella gestione normale di una macchina, nel quotidiano, ci preoccupiamo ovviamente dello stato della benzina, che i tergicristalli non rovinino i vetri, che ci siano acqua e olio nel motore, ma raramente pensiamo che i pneumatici sono sottoposti ad usura continua. E questo anche se fondamentalmente sono le gomme su cui si poggia l’auto ad essere sottoposte ad uno stress continuo. Inoltre un pneumatico in forma, aiuta ad aumentare la sicurezza del mezzo, perché garantisce stabilità, aderenza e tenuta di strada.

Per controllare l’usura delle gomme auto, molte marche usano segnare i pneumatici con indicatori del consumo del battistrada, in modo che anche l’utente a digiuno di specifiche possa controllare in piena autonomia e capire quando è il caso di eseguire la sostituzione. In ogni caso i più consigliano di sostituire la gomma quando il battistrada comincia a scendere al di sotto di 1,6 mm.

Un altro fattore importante è la pressione dei pneumatici. La giusta pressione influisce sui fattori di sicurezza e di consumo. Le gomme vengono danneggiate o agiscono negativamente sul comportamento dell’auto sia quando sono troppo gonfie sia quando non lo sono abbastanza.

Se avete dei dubbi sulla consistenza o sul grado di usura delle gomme della vostra auto, rivolgetevi ad un gommista o al vostro meccanico che saprà indicarvi il comportamento più adatto da tenere. L’importante è sapere che la durata massima di un pneumatico è indicativamente quattro o cinque anni. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl