I copertoncini

05/apr/2012 11.03.02 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

I copertoni una volta erano destinati solo alle biciclette da passeggio in quanto avevano delle grosse dimensioni. Tuttavia, le cose sono cambiate, la tecnologia ha aiutato si è interessata a questo settore, ed oggi, i copertoncini si equivalgono ai tubolari. I copertoncini, sono leggermente più pesanti dei tubolari, si tratta di pochissimi grammi, ma in certi casi contano pure quelli, almeno dal punto di vista psicologico. La struttura dei copertoncini è composta da filamenti che si mettono all'interno delle tele nei bordi della copertura per consentirne l'incastro nelle spalle del cerchio. I cerchietti utilizzati nelle coperture da corsa sono flessibili e dal peso limitato. Nelle gomme più pesati possono anche essere rigidi. I vantaggi dei copertoncini sono diversi. Grazie alla semplicità di sostituzione delle camere d'aria si può sfruttare finché sostengono carcassa e battistrada. Un altro punto a favore di queste coperture è la capacità di rimanere in posizione sul cerchio. In termini di tenuta, il copertoncino ha una qualità raggiunta nella realizzazione delle tele che permette di ottenere una elasticità di altissimo livello che non ha niente a che invidiare alla struttura tubolare delle gomme chiuse. Tuttavia, sono presenti anche degli svantaggi. Per la tipologia del cerchio un copertoncino può essere più facilmente vittima di pizzicature. Altro svantaggio dei copertoncini è il maggiore peso. Per ulteriori informazioni gommista bologna

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl