AEROPORTO DI COMISO. La Sicilia sud-orientale in marcia verso Roma: "Occuperemo Fiumicino"

22/giu/2012 13.56.41 Laura Giampiccolo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La Sicilia sud orientale si mobilita per l’apertura dell’Aeroporto di
Comiso occupando sabato 30 giugno lo scalo Romano

Di Giacomo scrive al Governo: una brutta pagina di sprechi italiani e
di antimeridionalismo



Roma, 30 giugno 2012- La Sicilia Sud orientale si mobilita per
l’apertura dell’Aeroporto di Comiso ed intende occupare lo scalo
romano. L’appuntamento per sabato 30 giugno ore 10,00 presso il
Terminal Alitalia partenze.

“Una brutta pagina di storia italiana, un coacervo di malafede,
disinformazione, antimeridionalismo e di sprechi”, commenta
l’onorevole Pippo Digiacomo ricordando quanto sia costato l’Aeroporto
di Comiso: 40 mln euro, oltre 21 per la gestione quarantennale per non
essere nel 2012 ancora aperto.

I 1,5 mln di passeggeri previsti dopo due anni, il pareggio di
bilancio, secondo il business plan, neppure i 4.5 mln di euro messi a
disposizione dalla Regione Sicilia per lo start up dell'impianto, sono
valsi a sbloccare la questione.

Con la giustificazione che non ci sono i soldi per i controllori di
volo, “viene negato l'avvio dell'unico aeroporto nuovo di zecca in
Italia e dell'unica grande infrastruttura completata del Mezzogiorno”,
spiega Digiacomo che scrive una lettera presidente del Consiglio Monti
e ai ministri Passera (Trasporti), Di Paola (Difesa) e Barca (Coesione
territoriale) per sottolineare quanto “alla laboriosa provincia di
Ragusa e alla Sicilia orientale, messa in ginocchio da una crisi
recessiva senza precedenti, non venga concesso: la possibilità di un
rilancio immediato tramite l'apertura dell'Aeroporto di Comiso”.

“A tutti è noto che quella dei controllori di volo è una scusa”,
commenta Digiacomo, ribadendo che “la società di gestione
dell'aeroporto è sana, ben capitalizzata, a differenza di molte altre
in enorme passivo cui, tuttavia, lo Stato eroga regolarmente e
gratuitamente i servizi necessari”.

L'Ufficio Stampa


Laura Giampiccolo


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl