Come funzionano i freni a disco

25/giu/2012 14.38.33 Giannina Initi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Conoscere il funzionamento dei freni a disco ti potrà rendere più facile la manutenzione di questi componenti essenziali dell’auto.

 

I freni a disco possono rappresentare gli elementi più importanti dell’intero sistema frenante, essendo le parti dei freni che si collegano fisicamente con le ruote, inducendo i veicoli a rallentare e fermarsi. La maggior parte delle auto prodotte al giorno d’oggi possiede freni a disco almeno sulle ruote anteriori e molte sono dotate di freni a disco anche sulle ruote posteriori. I più comuni sono i freni a disco con pinza flottante a singolo pistoncino.

 

I freni a disco sono costituiti dalla pinza e dal pistoncino, da un rotore e dalle pastiglie dei freni, che possono usurarsi nel tempo e richiedono controlli frequenti per determinarne l’eventuale necessità di sostituzione. Il meccanismo frenante delle auto è simile, in via di principio, a quello più semplice presente sulle biciclette e altri piccoli veicoli. Tuttavia, mentre le pastiglie dei freni delle biciclette si collegano direttamente alla ruota, le pastiglie dei freni a disco premono contro i rotori (i dischi circolari in acciaio attaccati alle ruote, che producono la forza di attrito).

 

La frenatura è un meccanismo delicato che è andato sempre più perfezionandosi con il progresso della tecnologia delle auto, allo scopo di garantire la sicurezza delle persone a bordo del veicolo e il minor danno possibile all’auto. L’attrito che si genera tra le pastiglie dei freni e il disco agisce convertendo l’energia cinetica (di movimento) del motore del veicolo in calore, che può essere fatto uscire dall’auto.

 

Le pastiglie dei freni sono costituite da acciaio e da un materiale che produce attrito e le pastiglie più moderne contengono anche minuterie metalliche anti-sferragliamento, come clip in acciaio con molla, che contribuiscono a garantirne l’ancoraggio sulle pinze e a evitarne lo slittamento. Queste minuterie metalliche eliminano inoltre il rumore dei freni durante condizioni normali di guida.

 

Quando si preme il pedale dei freni, viene generata una pressione idraulica che forza il pistoncino della pinza verso l’esterno e mette in contatto le pastiglie dei freni con i rotori. Per assicurare il funzionamento liscio e regolare di questo sistema, è importante che i freni a disco e i relativi componenti vengano controllati ad ogni revisione dell’auto, così come è essenziale imparare come individuare i segni di eventuali problemi durante la guida che potrebbero indicare la necessità di un controllo o di una sostituzione dei freni.

 

Anche il mantenere ben lubrificati i meccanismi di scorrimento dei freni a disco può contribuire a ridurne l’usura. È inoltre necessario controllare che non si verifichino fenomeni di congelamento durante la stagione invernale, dal momento che ciò può condurre a un’usura precoce delle pastiglie, e che non si generi un calore eccessivo durante la frenata. Se l’auto possiede freni a disco su tutte e quattro le ruote, è consigliabile eseguire il controllo dei perni della pinza e dei cavi del freno a mano almeno ogni sei mesi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl