PIU' BINARI PER IL PORTO DI VENEZIA. Di Marco de' Francesco

27/giu/2012 13.00.23 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

VENEZIA – Sette nuovi binari, tre dei quali elettrificati, e due tronchini per il ricovero dei locomotori. A regime, lo scalo di Marghera (Venezia) potrà garantire un traffico di 50 treni al giorno, con un incremento di sette volte rispetto al movimento attuale. Con convogli lunghi 700 metri: una cinquantina di vagoni a testa, contro i 35 attuali; e quindi con costi minori per le imprese. E' l'ampliamento dello scalo ferroviario a servizio del porto di Marghera, realizzato dall'Autorità portuale di Venezia (ente pubblico che indirizza, programma, e controlla operazioni portuali) in collaborazione con Rfi (gestore delle infrastrutture del gruppo Ferrovie dello Stato) per adeguare l'offerta alla domanda in evoluzione.

 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl