Rc auto in aumento per oltre 2.000 piemontesi

13/gen/2014 14:30:57 Facile.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se il decreto “Destinazione Italia” ha messo in cantiere una serie di iniziative volte a ridurre i premi assicurativi degli automobilisti, per molti piemontesi l’anno nuovo si apre all’insegna dei rincari: secondo le rilevazioni del portale Facile.it (www.facile.it) più di 2.000 automobilisti piemontesi, vale a dire il 4,09% degli assicurati della regione, essendo stati ritenuti responsabili di un sinistro avvenuto nel corso dell’ultimo anno, dovranno pagare un premio assicurativo più elevato.

Tra le regioni italiane il Piemonte si è classificato al sesto posto nella graduatoria per numero di automobilisti che vedranno peggiorare la propria classe di merito. Andando a scorrere i dati nel dettaglio, le province in cui gli assicurati hanno denunciato con maggiore frequenza incidenti con colpa sono state quella di Asti (4,51%), quella di Torino (4,25%) e quella di Biella (4,22%). Sopra la media regionale anche Cuneo, dove hanno denunciato di aver causato un incidente con colpa il 4,14% degli automobilisti.

Decisamente più virtuosi gli assicurati residenti nelle province di Novara, Alessandria, Vercelli e Verbano-Cusio-Ossola. In queste province peggioreranno classe di merito, rispettivamente, il 3,6%, il 3,47%, il 3,14% e il 3,06%.

Una curiosità che riguarda l’aspetto sociale di questa indagine è rappresentata dalla professione: nel 2013 in Piemonte a dichiarare un numero maggiore di sinistri con colpa sono stati gli imprenditori (5,95%), seguiti da pensionati (5,90%) e liberi professionisti (5,74%). I più diligenti risultano essere i dirigenti e i funzionari (2,99%) e gli appartenenti alle forze dell’ordine (2,22%).
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl