Treni ad alta velocità, 120 giorni per il progetto della stazione a S. Lazzaro

E si tratta di fare in fretta, perché sulla partita dei corridoi europei - tra Lione e Kiev e in seguito tra l'Adriatico e la Scandinavia - ci si gioca il futuro del territorio.

20/dic/2014 18:17:36 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PADOVA - «E' l'ultimo treno». La pensa così il presidente uscente di Confindustria PadovaMassimo Pavin. E si tratta di fare in fretta, perché sulla partita dei corridoi europei - tra Lione e Kiev e in seguito tra l'Adriatico e la Scandinavia - ci si gioca il futuro del territorio. C'è tutta la differenza tra una provincia marginalizzata e una competitiva. Di qui il protocollo d'intesa, siglato da tutti gli enti coinvolti (Palazzo Moroni, associazione degli industriali, Regione e Camera di commercio) in tempi record: 10 giorni. Impegna le parti alla predisposizione di uno studio di fattibilità per la nuova stazione dell'alta velocità a San Lazzaro. Anche qui, in tempi record: entro 120 giorni. D'altra parte, il progetto definitivo di linea veloce tra Padova e Vicenza dovrà essere presentato entro il 31 dicembre 2015. Ora, perché a San Lazzaro?

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl