Napoli. Convegno Ds su Aerospazio e Difesa

11/mar/2007 01.00.00 Agenzia AEROPOLIS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

AEROSPAZIO. UNA RISPOSTA DI QUALITA’ PER LO SVILUPPO DELLA  CAMPANIA

 

http://www.dsalenia.it                                       federazione@dsnapoli.it

 

 

Napoli, 9 Marzo  ore 17.00

 

Hotel RAMADA Naples  ( Ex New  Europe  Hotel  )  -  Via. G. Ferraris,40

 

“ Aerospazio.Una risposta di qualità per lo sviluppo della Campania“.  I Democratici di Sinistra del Coordinamento regionale di Aerospazio e Difesa  hanno organizzato un convegno pubblico molto partecipato da lavoratori , operatori, sindacalisti e imprenditori  del  settore.

I Ds hanno promosso l’incontro perchè convinti che queste imprese  esprimono importanti potenzialità di sviluppo e che il settore viva una favorevole congiuntura internazionale.

Un’opportunità di sviluppo da non perdere che potrebbe  generare elementi importanti di crescita dell’economia regionale.

Al dibattito, introdotto dalla relazione di Antonio Ferrara del Coordinamento Nazionale Aerospazio  dei Ds, hanno partecipato sindacalisti,  operatori e responsabil delle imprese.

La discussione è stata conclusa  dall’On. Andrea Cozzolino,  Assessore regionale alle

attività produttive della Regione Campania  e dall’On Arturo Scotto della Commissione Difesa della Camera..

La relazione,  citando la “ Relazione sullo stato dell’industria aeronautica”  presentata in Parlamento e il progetto ‘INDUSTRIA 2015“ elaborato sempre dal ministro Pierluigi Bersani, con un’ampia e dettagliata analisi sullo stato dei comparti e dei siti industriali insediati in Campania, ha messo in rilievo le importanti opportunità di sviluppo favorite anche dal  positivo posizionamento nel contesto  industriale internazionale dell’impresa Finmeccanica

Opportunità che sarà possibile trasformare in concrete occasioni  di sviluppo  se alle imprese sarà fornito un quadro istituzionale di riferimento nell’ambito del quale costruire strategie e accordi industriali.

Condizione necessaria è quella che tutti i soggetti,  sia dentro che fuori  dalle aziende,  contribuiscano ad  adeguare il sistema produttivo alla sfida della competitività e dell’efficienza.

Ferrara ha  tra l’altro  diffusamente trattato l’aspetto  delle PMI regionali, evidenziando la criticità dello stato patrimoniale ed economico e la scarsa propensione di queste  aziende al rischio e all’investimento in capitale umano e nella ricerca.

La relazione, nel fare il punto dello stato dei programmi nei quali sono impegnate le aziende che insistono nel territorio regionale, ha evidenziato  le  opportunità possibili dal successo non solo commerciale ma anche tecnologico  del programma  Boeing  B787 a cui partecipa significativamente  l’industria italiana.

La partecipazione delle imprese italiane alla realizzazione di questo  progetto industriale, il  più innovativo dell’industria aeronautica internazionale, premette le condizioni ad  Alenia Aeronautica di stringere  accordi industriale con Airbus sul nuovo velivolo A350 Xwdb e d’ipotizzare in tempi medio  lunghi la partecipazione dell’industria italiana   ai successivi programmi di nuovi velivoli sia europei che di Boeing e di estendere quella con l’industria russa.

La relazione ha riproposto il ‘Delivery Center” in Campania per il velivolo russo  SuperJet 100 al quale partecipa Alenia Aeronautica  e maggiore attenzione dell’ente regionale  alle opportunità d’investimento che nella nostra regione  potrebbero venire da aziende d’oltreoceano, chiaro il  riferimento all’insediamento Boeing di un centro di ricerca sui materiali compositi, di cui ha parlato anche il Ministro Nicolais in recenti occasioni.

La relazione ha rimarcato che in questo settore i tempi delle decisioni sono estremamente brevi ma quelli delle ricadute invece durano decenni e questa è la fase nella quale le imprese devono decidere e le istituzioni devono

 

sollecitarle affinché avvenga nel contesto dell’interesse generale del Paese e del Mezzogiorno.

 

Alla  relazione introduttiva sono seguiti   i due interventi dei sindacalisti che con accenti diversi  hanno evidenziato gli aspetti critici del comparto in Campania : Avio, Oan e le  difficoltà di alcune PMI. Entrambi hanno valutato positivamente  l’intesa sindacale in Alenia Aeronuatica sul contratto di secondo livello

Maurizio Mascoli  ( Fiom) si è maggiormente soffermato sulla vicenda Avio, che dopo la perdita della commessa dei motori dei velivoli Alitalia praticamente, a suo avviso, uscirà dal comparto manutenzione e revisioni e ha riproposto  come soluzione della crisi di OAN la possibilità di ipotizzare un polo delle revisioni e trasformazioni dei velivoli a Capodichino o nell’area di Grazianise.

L’esponente della Uilm  (Giovanni Sgambati) ha  invece ricordando il successo che anche dal punto di vista industriale sta avendo il programma 787 a Grottaglie.

Il sindacalista ha manifestato la convinzione che se quell’ impianto  si fosse fatto in Campania i rischi di insuccesso sarebbero stati  molto più alti.  Un  pesante rilievo   alla capacità operativa degli Enti locali nella nostra regione.

Nelle conclusioni l’On. Andrea Cozzolino e l’On Arturo Scotto hanno espresso positivi giudizi sull’iniziativa e i suoi promotori. 

L’assessore regionale ha dichiarato di aspettarsi  dalle aziende del comparto regionale molto, e a breve scadenza ,  in termini di risultati quantificabili :  “come Regione alle aziende di questo settore abbiamo per troppo e per lungo tempo  dato ……. ora è necessario che ci siano i ritorni “.

Dopo, ha sostenuto l’assessore,  verranno centri di ricerca e delivery center.

 

Andrea Cozzolino  condivide l’indicazione presente nella relazione che  l’approccio alle problematiche del settore dell’ente regione deve essere necessariamente interregionale.

Infatti ha annunciato un’importante iniziativa con le regioni Puglia e Piemonte per aprire un tavolo con il Ministro Pierluigi Bersani sul piano d’intervento governativo ‘Industria 2015”.

Ha ricordato i piccoli ma importanti segnali di ripresa industriale in Campania, riduzione della Cassa integrazione e aumento del numero degli occupati.

L’assessore Cozzolino ha tenuto a ribadire che  il tavolo regionale per lo sviluppo è soltanto quello del suo assessorato e a conclusione de suo intervento   ha ricordato  l’importanza e le potenzialità del centro regionale del CIRA, ma ha espresso perplessità su quelle iniziative del management del centro che    si sovrappongono a quelle dell’industria e non sono il prodotto di progetti sinergici e condivisi.

Non ha  omesso di esprimere dubbi anche su come i sindacati stanno gestendo la crisi di AVIO  sostenendo che a suo avviso sarà POSSIBILE  salvare tutti i posti di lavoro messi in discussione se la questione sarà portata sui tavoli giusti.

Anche l’intervento dell’On.Arturo Scotto è stato di notevole interesse : ha ricordato la vicenda JSF  e la tormentata discussione parlamentare sulla FINANZIARIA e sui capitoli di spesa  per la difesa. In particolare sul discusso art 118 che prevede  l’aumento notevole  degli stanziamenti per il piano di ammodernamento degli  armamenti.

Ha ricordato che nel  comparto Aerospazio e Difesa forme di precariato del lavoro sono fenomeni ridotti e che nell’ambito delle  imprese del settore c’è la  ‘buona occupazione ’ che è fatta si di stabilità, ma anche di qualità e prospettive.

Ha infine formulato un appello alla politica di ritornare al confronto con le realtà e le espressioni del mondo del lavoro come in occasione di quel convegno.

 

 

Napoli - Venerdi 9 marzo, Hotel RAMDA Naples,

 

 

Democratici di Sinistra di Alenia Aeronautica

  

 

DS - Democratici di Sinistra - Federazione di Napoli

Via Toledo n. 109, 80132, Napoli
Tel. +(39) 081 195 623 09/10 - Fax +(39) 081 195 623 11
www.dsalenia.it     www.dsnapoli.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl