à?

Allegati

26/lug/2007 11.00.00 Agenzia AEROPOLIS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alenia Aeronautica decide per il ‘Delivery Center’ a Venezia.



E’ stata costituita a Venezia la società che commercializzerà il nuovo aereo regionale italo russo Superjet100.

Dalla joint venture di Alenia Aeronautica e Sukhoi (SCAC) nasce SuperJet International (51% Alenia Aeronautica e 49% Sukhoi), una società con sede in Italia che sarà responsabile delle attività di certificazione, marketing, vendita e consegna nonché dell'assistenza post vendita del nuovo velivolo sul mercato occidentale.
Amedeo Caporaletti, presidente di AgustaWestland dovrebbe presiedere il CdA della nuova società.
Si chiude una vicenda che ha visto per alcune settimane un crescendo di tensione negli ambienti del settore industriale e prese di posizioni e polemiche tra i vertici politici veneti e campani.
I parlamentari del Veneto hanno innescato la contesa quando a giug! no hanno depositato agli atti della Camera una mozione che chiedeva l’intervento del Governo per convincere l’azienda aeronautica italiana a realizzare a Venezia l’impianto della società italo russa.
Il documento raccoglieva oltre quaranta firme di deputati forzisti e leghisti e quelle di loro alleati di centrodestra, tra i quali Carlo Giovanardi e Adolfo Urso, ma anche le firme di alcuni parlamentari veneti del centrosinistra.
C’è anche il nome di Gianfranco Fini nella versione del documento consegnato alla Camera, ma l’ex ministro degli Esteri ha precisato essere un errore di trascrizione.
Il vice ministro ai Trasporti del governo Prodi, Cesare De Piccoli, pure lui veneto, pur non firmando l’appello dei suoi colleghi corregionali ha dichiarato di condividere la richiesta.
I lavoratori delle aziende di Alenia Aeronautica, con convinzione hanno sostenuto le motivazioni industriali che rendevano naturale la scelta della Campania e hanno difeso l’autonomia e! le prerogative delle imprese condannando la pesante ingerenza della politica in una decisione di gestione industriale.
La stampa napoletana ha posto la questione all’attenzione dell’opinione pubblica e il Consiglio regionale della Campania è riuscito ad approvare unanime un documento che sostiene le ragioni del territorio campano.
La vicenda si chiuderà con l’annuncio ufficiale della decisione assunta dal management di Alenia Aeronautica e Venezia incasserà un risultato importante mentre la Campania perderà un’altra occasione per qualificare il polo aeronautico regionale.

L’epilogo di questa storia rende evidente l’inadeguatezza delle relazioni industriali costruite in questi anni in Campania con il management di Alenia Aeronautica.
Il comparto dell’aeronautica attraversa una positiva e duratura fase di crescita che ci auguriamo consentirà alle istituzioni e alla classe politica regionale di dare prova per il futuro di una maggiore autonomia e attenzi! one ai contenuti dei temi di politica industriale.





Napoli 25 luglio 2007 Antonio Ferrara
Coordinamento Nazionale Aerospazio
Democratici di Sinistra
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl