L’innovazione di “Scossa” indica la rotta green per le vie d’acqua

08/feb/2017 16:58:40 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sono molte, ormai, le città europee con significative esperienze di mobilità sostenibile: a Malmö, a Oslo, a Helsinki, a Copenaghen e a Ginevra i motori non rombano più come un tempo. I limiti di velocità nei quartieri residenziali vanno dai 20 ai 30 km/h, i semafori danno la preferenza ai pedoni, si realizzano piste ciclabili e cinture verdi percorribili dalle sole bici, si diffonde il bike-sharing, si inaugurano linee della metropolitana e si fanno sconti fiscali a chi acquista un’auto elettrica. Le flotte municipali di trasporto pubblico sono in genere a bassa emissione. Ovunque le tecnologie innovative sono state poste al servizio della salvaguardia ambientale e della vivibilità delle città. Per le città d’acqua la mobilità sostenibile, tendente a diminuire l’impatto ambientale, sociale ed economico generato dalla circolazione di mezzi pubblici e privati, ha le sue proprie declinazioni. Soprattutto là dove, come a Venezia, un ecosistema già fragile viene sottoposto quotidianamente a stress. Per questo ha suscitato interesse l’esperimento di Scossa, un’imbarcazione costruita per Alilaguna S.p.a. dai Cantieri Vizianello, ma con l’apporto decisivo di Siemens Italia – Divisione Process Industries & Drives, Segment Marine. 

continua

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl