La 24 ore di LeMons, la corsa dei catorci

Da qualche tempo qui si corre la 24 ore di Le Mons che fa il verso alla 24 di Le Mans, storica gara del Circuit de la Sarthe.

03/nov/2008 11.57.50 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Finalmente ho scoperto dove può appagare la sete di corsa e competizione anche chi guida un catorcio. In Carolina, negli Stati Uniti. Da qualche tempo qui si corre la 24 ore di Le Mons che fa il verso alla 24 di Le Mans, storica gara del Circuit de la Sarthe. Le Mons, o meglio LeMons, nel senso di limoni: così vengono ribattezzate in America le auto che sono spremute e pronte per la demolizione. E in effetti è il destino di quasi tutti i “bolidi” (si fa per dire) dopo la bandiera a scacchi di LeMons.

In pratica la corsa annovera vetture che non vantano un valore commerciale che superi i 500 euro. Quindi largo ad abitacoli sgangherati, niente fanali, parabrezza e altri ornamenti. Vince non chi è più veloce, ma chi riesce a portare il rottame… ops, il veicolo al traguardo. Impresa ardua, considerata la qualità dei concorrenti in lizza. LeMons sta talmente spopolando negli Stati Uniti che qualcuno pensa già di importarla in Italia. Con i tempi che corrono e con le recentissime polemiche della Formula Uno che hanno spinto la Ferrari a minacciare il ritiro in caso di “riforma”, potrebbe rivelarsi un’ottima idea!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl